La Santa Sede
           back          up     Aiuto

Catechismo della Chiesa Cattolica


IntraText - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

Articolo 8

CREDO NELLO SPIRITO SANTO

687 “I segreti di Dio nessuno li ha mai potuti conoscere se non lo Spirito di Dio” ( 1Cor 2,11). Ora, il suo Spirito, che lo rivela, ci fa conoscere Cristo, suo Verbo, sua Parola vivente, ma non dice se stesso. Colui che “ha parlato per mezzo dei profeti” ci fa udire la Parola del Padre. Lui, però, non lo sentiamo. Non lo conosciamo che nel movimento in cui ci rivela il Verbo e ci dispone ad accoglierlo nella fede. Lo Spirito di Verità che ci svela Cristo non parla da sé [Cf Gv 16,13 ]. Un tale annientamento, propriamente divino, spiega il motivo per cui “il mondo non può ricevere” lo Spirito, “perché non lo vede e non lo conosce”, mentre coloro che credono in Cristo lo conoscono perché “dimora” presso di loro [Cf Gv 14,17 ].

 

688 La Chiesa, comunione vivente nella fede degli Apostoli che essa trasmette, è il luogo della nostra conoscenza dello Spirito Santo:

- nelle Scritture, che egli ha ispirato;

- nella Tradizione di cui i Padri della Chiesa sono sono i testimoni sempre attuali;

 

- nel Magistero della Chiesa che egli assiste;

- nella Liturgia sacramentale, attraverso le sue parole e i suoi simboli, in cui lo Spirito Santo ci mette in comunione con Cristo;

- nella preghiera, nella quale intercede per noi;

- nei carismi e nei ministeri che edificano la Chiesa;

- nei segni di vita apostolica e missionaria;

- nella testimonianza dei santi, in cui egli manifesta la sua santità e continua l'opera della salvezza.

 




Precedente - Successivo

Copyright © Libreria Editrice Vaticana