La Santa Sede
           back          up     Aiuto

Catechismo della Chiesa Cattolica


IntraText - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

IN SINTESI

 

2160 “O Signore, nostro Dio, quanto è grande il tuo nome su tutta la terra!” ( Sal 8,2 ).

 

2161 Il secondo comandamento prescrive di rispettare il nome del Signore. Il nome del Signore è santo.

 

2162 Il secondo comandamento proibisce ogni uso sconveniente del nome di Dio. La bestemmia consiste nell'usare il nome di Dio, di Gesù Cristo, della Vergine Maria e dei santi in un modo ingiurioso.

 

2163 Il falso giuramento chiama Dio come testimone di una menzogna. Lo spergiuro è una mancanza grave contro il Signore, sempre fedele alle sue promesse.

 

2164 “Non giurare né per il Creatore, né per la creatura, se non con verità, per necessità e con riverenza” [Sant'Ignazio di Loyola, Esercizi spirituali, 38].

 

2165 Nel Battesimo, il cristiano riceve il proprio nome nella Chiesa. I genitori, i padrini e il parroco avranno cura che gli venga dato un nome cristiano. Essere sotto il patrocinio di un santo significa avere in lui un modello di carità e un sicuro intercessore.

 

2166 Il cristiano incomincia le sue preghiere e le sue azioni con il segno della croce “nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen”.

 

2167 Dio chiama ciascuno per nome [Cf Is 43,1 ].

 

 




Precedente - Successivo

Copyright © Libreria Editrice Vaticana