The Holy See
back up
Search
riga

EPISTOLA 
HAERENT ANIMO
DEL PAPA BENEDETTO XV
AL CARDINALE GIOVANNI CSERNOCH,
ARCIVESCOVO DI STRIGONIA,

NELLA QUALE IL PONTEFICE ESPRIME DOLORE
PER QUANTI MUOIONO IN GUERRA


Diletto Figlio Nostro,
salute e Apostolica Benedizione.

Ci commuove tutto ciò che ricordi nel tuo scritto, sia a proposito di coloro che muoiono in guerra, sia di coloro che li piangono fra luttuosi lamenti e lagrime; e per lo stesso motivo Ci siamo adoperati recentemente per raccomandare e consigliare ai sovrani e ai popoli la pace, quale « opera di giustizia ».

Anche tu, diletto figlio Nostro, compi questi atti di paterna carità, che acuiscono in te e nei tuoi fedeli il desiderio della pace al punto che, con animi sospesi nell’attesa, considerate questa Apostolica Sede come l’oriente da cui può risplendere finalmente sui popoli la prima luce di una pace a lungo desiderata. Oh, che ciò possa accadere quanto prima secondo i nostri auspìci! Siccome ogni Nostra speranza proviene da Dio, abbiamo esortato i cristiani — e tu lo sai bene — a fiduciose e umili preghiere rivolte a Lui, in modo da ricordare loro anzitutto che le virtù e gli esempi conformi ai princìpi cristiani costituiscono un ottimo titolo di merito per i supplicanti.

Per il tuo lavoro, a Noi noto, ricevi l’attestazione del Nostro animo grato, insieme con la Benedizione Apostolica che, quale auspicio dei doni celesti e come testimonianza della Nostra benevolenza, impartiamo a te, diletto figlio Nostro, e alla tua diocesi con grande amore nel Signore.

Dato a Roma, presso San Pietro, il 30 agosto 1915, nel primo anno del Nostro Pontificato.

BENEDICTUS PP. XV

 

Copyright © Libreria Editrice Vaticana

   

top