The Holy See
back up
Search
riga

VISITA PASTORALE
DI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI
A LORETO
IN OCCASIONE DELL’AGORÀ
 DEI GIOVANI ITALIANI  

VISITA AL SANTUARIO LAURETANO

PAROLE DI RINGRAZIAMENTO
DI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI
AI CAPPUCCINI E ALLE MONACHE DI LORETO

Santa Casa di Loreto
Sabato, 1° settembre 2007

   

Cari Padri e care Sorelle, 

in questo momento di raccoglimento e di preghiera vorrei soltanto dire grazie a tutti voi. Grazie innanzitutto ai Padri Cappuccini, che aiutano perché questa Casa della Madonna sia sempre realmente viva, un luogo di preghiera, di conversione e gioia nella fede. So, cari Padri, che state tanto tempo nel confessionale e aiutate tante persone a ritrovare Gesù, ad arrivare a una conversione per andare avanti nel cammino che Gesù ci mostra, andare avanti in comunione con il “sì “della Madonna che ci aiuta con la sua tenerezza, con la sua bontà, la sua generosità. Grazie dunque a voi, cari Padri Cappuccini. Per me, da bavarese, i Cappuccini sono i Padri per definizione, cominciando dalla mia gioventù, perché erano sempre i Padri cappuccini che venivano in missione e sapevano predicare con forza e anche cono gioia.

Care suore, grazie anche a voi. Voi siete realmente la casa orante, viva, che rende qui presente questo sì della Madonna, il sì della totale disponibilità della vita per Gesù e così mostrate la presenza del sì della Madonna, lo realizzate giorno per giorno e so che la vostra è anche una vita di sacrifici. Non è facile dire sempre di nuovo questo sì e mettersi a disposizione del Signore ogni giorno. Grazie a tutte voi e grazie soprattutto perché sono sicuro che pregate per il Papa, che ha bisogno di questo aiuto della preghiera.  

Adesso vorrei impartire la mia Benedizione a tutti. Ancora una volta mi affido alle vostre preghiere.

Di nuovo grazie. Il Signore vi benedica tutti.

 

© Copyright 2007 - Libreria Editrice Vaticana

 

top