The Holy See
back up
Search
riga

GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

Domenica, 14 luglio 1985

 

1. Cuore di Gesù, “santuario di giustizia e di carità”.

La preghiera dell’Angelus ci ricorda ogni volta quel momento salvifico, nel quale, sotto il cuore della Vergine di Nazaret, ha incominciato a battere il cuore del Verbo, del Figlio di Dio. Nel suo seno egli si è fatto uomo, per opera dello Spirito Santo. Nel seno di Maria è stato concepito l’uomo ed è stato concepito il cuore.

2. Questo cuore è - così come ogni cuore umano - un centro, un santuario nel quale pulsa con un ritmo speciale la vita spirituale. Cuore, insostituibile risonanza di tutto ciò che sperimenta lo spirito dell’uomo.

Ogni cuore umano è chiamato a pulsare col ritmo della giustizia e della carità. Da ciò viene misurata la vera dignità dell’uomo.

3. Il cuore di Gesù batte col ritmo della giustizia e dell’amore secondo la stessa misura divina! Questo è appunto il cuore del Dio-uomo. In lui si deve compiere fino alla fine ogni giustizia di Dio verso l’uomo, e anche, in un certo senso, la giustizia dell’uomo verso Dio. Nel cuore umano del Figlio di Dio viene offerta all’umanità la giustizia di Dio stesso.

Questa giustizia è al tempo stesso il dono dell’amore.

Mediante il cuore di Gesù l’amore entra nella storia dell’umanità come amore sussistente: “Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito” (Gv 3, 16).

4. Desideriamo fissare con gli occhi della Vergine immacolata la luce di quell’ammirabile mistero: la giustizia che si rivela come amore! Amore che riempie fino all’orlo ogni misura della giustizia! E la oltrepassa!

Preghiamo:

perché mediante il tuo cuore, o Genitrice di Dio, il cuore di Gesù come “santuario di giustizia e di carità”, diventi per noi tutti “via, verità e vita”.


Ai pellegrini di lingua inglese

I am happy to greet the English-speaking visitors who are present at the Angelus today at Castel Gandolfo. May you grow each day in your love for our Redeemer, and may Christ fill your hearts with his peace.

Ai pellegrini di lingua francese

Chers pèlerins, je vous accueille ici de grand cœur. Pour les visiteurs de France, je n’oublie pas que c’est aujourd’hui leur fête nationale: je forme dans la prière les meilleurs voeux pour leur pays. A tous, je souhaite d’heureuses vacances. Comme il a été dit dans l’Evangile de ce matin, c’est le moment de n’emporter avec soi que l’essentiel, de pratiquer l’hospitalité, de se tourner vers Dieu qui nous fait signe de mille manières. A tous, ma Bénédiction Apostolique.

Ai pellegrini di lingua tedesca

Herzlich grüße ich alle anwesenden deutschsprachigen Pilger und Besucher. Ich freue mich über euer Kommen und wünsche euch frohe und erfüllende Tage in Rom, die noch lange in eurem Alltag nachklingen mögen. Hierfür und für eine gute Heimkehr segne ich euch und auch alle eure Lieben daheim.

Ai pellegrini di lingua spagnola

Mi más afectuoso saludo a los peregrinos y visitantes de lengua española, presentes aquí o en Plaza de San Pedro, y a cuantos, a través de la radio y la televisión, se han unido a nosotros para el rezo del Angelus. Saludo también al grupo de peregrinos mexicanos que han participado en esta plegaria a la Virgen María.

Amadísimos: Como fruto de este encuentro espiritual, os invito a ser siempre fieles a las enseñanzas de Cristo. No tengáis miedo a la acción divina; dejaros guiar por Jesucristo. E1 sigue siendo el camino, la verdad y la vida para todos los que, de veras, creen en E1. A vosotros y a vuestros seres queridos de corazón imparto mi Bendición.

Ai gruppi di lingua italiana

Rivolgo un cordiale saluto a tutti i pellegrini - singoli o in comitive - di lingua italiana. In particolare voglio ricordare le Suore Oblate di Nazareth, che stanno frequentando un corso di esercizi spirituali con Monsignor Alberico Semerari, Vescovo emerito di Oria; le Religiose di 60 Congregazioni diverse, provenienti da vari continenti, le quali appartengono al “Movimento internazionale delle religiose aderenti al Movimento di Focolari”. A tutti un fervido saluto di buone vacanze nella pace e nella serenità interiore.

 

© Copyright 1985 - Libreria Editrice Vaticana 

 

top