The Holy See
back up
Search
riga

GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

Domenica, 12 ottobre 1997

   

1. A conclusione di questa solenne Celebrazione eucaristica, saluto con affetto tutti voi, carissimi pellegrini convenuti a Roma dall'Italia, dall'Europa e dall'America.

Il mio pensiero va, in particolare, ai fedeli della diocesi di Brescia, a quelli della Comunità diocesana di Tursi-Lagonegro, come pure a quelli dell'Arcidiocesi di Spoleto e Norcia, venuti numerosi nonostante i gravi disagi del terremoto. Tutti esorto a seguire le orme dei nuovi Beati e far tesoro dei loro insegnamenti divenendo, sul loro esempio, testimoni dell'amore misericordioso di Dio nel nostro tempo.

2. Je salue les pèlerins de langue française qui ont participé à la béatification de ce jour, en particulier les religieuses de la Société de Marie réparatrice. Qu'ils prennent exemple sur la bienheureuse Marie de Jésus, qui a su dire oui au Seigneur, et qu'ils se mettent au service de leurs frères, comme la Mère du Christ.

Saludo con afecto a los peregrinos de lengua española, y muy especialmente a los Obispos y fieles venidos de México para la Beatificación del Padre Elías del Socorro Nieves, así como a los miembros de la Familia Agustiniana, que hoy han tenido la dicha de ver subir a la gloria de los altares a dos ilustres hijos suyos. Que la Virgen María, Reina de los mártires y de las vírgenes os ayude a imitar su ejemplo. A todos os bendigo de corazón.

3. Insieme ai nuovi Beati, rivolgiamo ora il nostro pensiero alla Vergine, Regina di tutti i Santi. La devozione mariana risplende in modo eloquente in questi nostri fratelli e sorelle, elevati alla gloria degli altari. Essi hanno amato e venerato la Madonna con affetto di figli. A Lei hanno fatto ricorso durante tutta la vita e specialmente nei momenti di difficoltà e di prova, affidando se stessi e le loro attività alle sue mani e al suo cuore di Madre.

Ci aiuti la Vergine Santa, che in questo mese d'ottobre onoriamo in modo particolare con la recita del Rosario, a rispondere con prontezza e fedeltà alla vocazione che Dio rivolge a ciascuno, secondo la diversità dei doni e dei carismi.

E, alla fine, non posso non ricordare che una settimana fa, domenica scorsa, ho potuto celebrare a Rio de Janeiro, in Brasile, il secondo grande Incontro mondiale con le Famiglie. Ricordo tutti e ringrazio per la grande ospitalità dei brasiliani e specialmente del Cardinale di Rio de Janeiro, che in tutti quei giorni ha ospitato famiglie provenienti dal mondo intero. Maria, Madre della Famiglia, benedica tutte le famiglie del Brasile e del mondo.

 

© Copyright 1997 - Libreria Editrice Vaticana


top