The Holy See
back up
Search
riga

VISITA PASTORALE DI SUA SANTITÀ GIOVANNI PAOLO II A FROSINONE

ANGELUS

Domenica, 16 settembre 2001

 

1. Mentre si conclude questa solenne celebrazione, ancora una volta vorrei ringraziare tutti voi, cari Fratelli e Sorelle, per la vostra calorosa accoglienza. La vostra Città, in passato visitata da altri miei venerati predecessori e, in particolare, dal beato Pio IX, che per due volte sostò alcuni giorni fra voi, oggi mi ha aperto le sue braccia e il suo cuore. Grazie per questa vostra cordialità. Grazie per il dono simbolico che mi avete offerto a nome delle cinque Vicarie della Diocesi. A ricordo di questo nostro incontro, sorgerà in ognuna di esse un centro di ascolto con una casa di accoglienza per persone in difficoltà. Il Signore ricompensi la vostra generosità e vi renda testimoni della sua bontà, specialmente verso chi è nel bisogno e nella sofferenza.

2. Pongo ogni vostro proposito di bene e il progetto pastorale della vostra Diocesi nelle mani di Maria Santissima, che voi amate e venerate con intima devozione. Alla Madonna affido ogni abitante di questa Terra, costellata di numerose chiese a Lei dedicate. Tanti sono i nomi con i quali Maria è da voi onorata e invocata! Essi formano una sorta di litania suggestiva, che testimonia in modo eloquente la fede ereditata dai vostri padri: Madonna delle Grazie, Madonna del Suffragio, Madonna della Sanità, Madonna dello Spirito Santo, Madonna del Comune, Madonna della Neve, Madonna della Speranza...

Sì, la Ciociaria è terra mariana che, nel corso dei secoli, ha trovato sostegno nella celeste Madre di Dio. Continui la Vergine ad essere la Stella luminosa della vostra esistenza, la speranza che vi conduce a "Cristo nostra speranza".

3. La Vergine rechi conforto e speranza anche a quanti soffrono a causa del tragico attentato terroristico, che nei giorni scorsi ha ferito profondamente l'amato popolo americano. A tutti i figli di quella grande Nazione dirigo, anche ora, il mio pensiero accorato e partecipe. Maria accolga i defunti, consoli i superstiti, sostenga le famiglie particolarmente provate, aiuti tutti a non cedere alla tentazione dell'odio e della violenza, ma ad impegnarsi a servizio della giustizia e della pace.

Maria Santissima alimenti soprattutto nei giovani alti ideali umani e spirituali e la costanza necessaria per realizzarli. Richiami loro il primato dei valori eterni perché, specialmente in questi momenti difficili, gli impegni e le attività quotidiane continuino ad essere sempre orientati a Dio e al suo Regno di solidarietà e di pace.


Dopo la recita dell’Angelus, i giovani della Diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino danno vita ad una breve festa con il Santo Padre. Pubblichiamo di seguito le parole di ringraziamento che Giovanni Paolo II rivolge ai giovani presenti nel Piazzale Vienna:

Non posso partire da qui, se prima non rivolgo un pensiero tutto speciale a voi, cari ragazzi e ragazze della Ciociaria, che mi avete voluto offrire questa gradita e simpatica improvvisata. Ringrazio i due giovani, che si sono fatti interpreti dei vostri sentimenti, comunicandomi l'entusiasmo che vi anima e il desiderio di guardare alla vita con fiducia, senza lasciarvi scoraggiare dalle difficoltà.

Cari giovani, ricordate! Bussola sicura del vostro cammino è Cristo Gesù, "nostra speranza". A lui guardate e in Lui confidate, avanzando con coraggio sulla strada della santità. Procedete senza tentennamenti, insieme con l'intera comunità diocesana, sotto la guida del vostro Vescovo e dei vostri sacerdoti. Il Signore conta su ciascuno di voi; vi vuole protagonisti della civiltà della vita e dell'amore. Aiutatevi gli uni gli altri ad essere testimoni del Vangelo ed apostoli dei vostri coetanei.

Vi saluto uno per uno e vi do appuntamento, almeno nello spirito, al grande incontro della gioventù cristiana del mondo che, a Dio piacendo, si terrà nel mese di luglio del prossimo anno a Toronto, per la Giornata Mondiale della Gioventù. Preparatevi a questo grande raduno giovanile, diventato ormai come un itinerario formativo per migliaia e migliaia di giovani cattolici d'ogni continente. Preparatevi con la preghiera e fate sì che ogni giorno sia una tappa di crescita nella conoscenza e nell'amore di Cristo e nel concreto servizio ai fratelli.

Il Papa vi segue con la preghiera e con affetto vi benedice.

 

© Copyright 2001 - Libreria Editrice Vaticana

 

top