The Holy See
back up
Search
riga

GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

Domenica 20 ottobre 2002

 

1. Al termine di questa Celebrazione, rivolgo un cordiale e riconoscente saluto ai Signori Cardinali, ai Fratelli nell'Episcopato, ai sacerdoti e ai religiosi e a tutti i pellegrini, venuti per manifestare la loro devozione ai nuovi Beati. Dall’Italia, con la Delegazione ufficiale, saluto in particolare i fedeli delle Diocesi di Torino e di Treviso, guidati dai loro Pastori, i Frati Cappuccini, i Sacerdoti e le Suore della Famiglia Vincenziana, le Suore di San Francesco di Sales.

2. Je vous salue cordialement, chers pèlerins francophones venus pour la béatification de Marie de la Passion, notamment les Évêques et la Délégation française officielle. Comme la nouvelle Bienheureuse, puissiez-vous trouver dans la contemplation du Christ la force pour votre mission quotidienne! Je vous bénis tous de grand cœur.

I greet the official Delegation from Uganda and the English-speaking visitors and pilgrims present at this Angelus prayer. May the example of those who have been beatified today serve to strengthen all of us in the service of others. With these holy men and women as our sure guides, and through the intercession of the Blessed Virgin Mary, may we walk always in the ways of light, grace and peace.

Traduzione italiana delle parti della meditazione pronunciate in francese e in inglese:

[2. Vi saluto cordialmente, cari pellegrini francofoni venuti per la beatificazione di Marie de la Passion, in particolare i Vescovi e la Delegazione francese ufficiale. Come la nuova Beata, possiate trovare nella contemplazione di Cristo la forza per la vostra missione quotidiana! Vi benedico tutti di cuore.

Saluto la Delegazione ufficiale dell'Uganda e i visitatori e i pellegrini di lingua inglese presenti alla preghiera dell'Angelus. Che l'esempio di quanti sono stati beatificati oggi serva a rafforzare tutti noi nel servizio agli altri.

Che con queste donne e questi uomini santi quali guide sicure e grazie all'intercessione della Beata Vergine Maria, possiamo percorrere sempre vie di luce, grazia e pace!]

3. Nell'odierna Giornata Missionaria Mondiale guardiamo ai nuovi Beati come ad esempi di instancabile dedizione a servizio dell'annuncio evangelico. Con viva gratitudine vorrei oggi rendere onore alla schiera di missionari e di missionarie – sacerdoti, religiosi, religiose e laici – che spendono in prima linea le loro energie a servizio di Cristo, pagando a volte anche con il sangue la loro testimonianza. La mia gratitudine si estende pure a tutti coloro che collaborano con essi attraverso le Opere missionarie e contribuiscono così in modo efficace alla costruzione del Regno di Dio nel mondo. Desidero assicurare a ciascuno il mio speciale ricordo nella preghiera.

A Maria Santissima, Stella della nuova evangelizzazione, affidiamo ora l'intera opera missionaria della Chiesa.

 

© Copyright 2002 - Libreria Editrice Vaticana

 

top