The Holy See
back up
Search
riga

 GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

Castel Gandolfo
Domenica, 3 agosto 2003

 

Carissimi Fratelli e Sorelle!

1. L’Europa è il continente che, nei due trascorsi millenni, più di ogni altro è stato segnato dal cristianesimo. Dalle sue terre - nelle abbazie, nelle cattedrali, nelle chiese - si è levata incessante la lode a Cristo, Signore del tempo e della storia. Il Battesimo e gli altri Sacramenti hanno consacrato le stagioni della vita di innumerevoli credenti. L’Eucaristia, specialmente nel Giorno del Signore, ha nutrito la loro fede ed il loro amore; la Liturgia delle Ore e molte forme popolari di preghiera ne hanno scandito il ritmo giornaliero.

Anche se tutto ciò non è venuto meno in questo nostro tempo, è però indispensabile un rinnovato impegno di fronte alle sfide della secolarizzazione, perché l’intera esistenza dei credenti sia un vero culto spirituale gradito a Dio (cfr Esort. ap. Ecclesia in Europa, 69).

2. Particolare attenzione va riservata alla salvaguardia del valore della Domenica, Dies Domini. Questo giorno è simbolo per eccellenza di ciò che il cristianesimo ha rappresentato e rappresenta per l’Europa e per il mondo: la perenne proclamazione della buona notizia della risurrezione di Gesù, la celebrazione della sua vittoria sul peccato e sulla morte, l’impegno per la piena liberazione dell’uomo. Custodendo il senso cristiano della Domenica, si offre all’Europa un contributo notevole per la tutela di una parte essenziale del proprio patrimonio spirituale e culturale.

La Vergine Santa, alla quale sono dedicate tante chiese e cappelle nelle varie contrade d’Europa, faccia sentire la sua protezione su tutte le popolazioni del Continente.


Dopo l’Angelus

Chers pèlerins de langue française, je vous salue cordialement. Au cours des vacances, puissiez-vous être davantage à la recherche du Christ, veut demeurer chez vous ! Avec la Bénédiction apostolique.

I warmly welcome the English-speaking visitors present at this Angelus. May Almighty God bless you and your families with joy and peace.

Herzlich begrüße ich die Pilger und Besucher deutscher Sprache. Suchet auch in der Urlaubszeit Gottes Nähe! Der Friede Christi begleite euch auf euren Wegen.

Saludo ahora a los peregrinos de lengua española. Os animo a aprovechar este tiempo estivo para redescubrir también, con mayor intensidad, el gran misterio de la Eucaristía. Buen domingo a todos.

Saúdo com afecto os peregrinos de língua portuguesa e convido todos à vivência de uma fé autêntica no anúncio de Jesus Cristo nosso Senhor. Que Deus vos abençoe.

Traduzione italiana del saluto rivolto ai pellegrini polacchi: 

Saluto cordialmente i pellegrini dalla Polonia qui presenti e anche quelli che si uniscono a noi in questa preghiera tramite la radio e la televisione. Dio benedica tutti!

Saluto i pellegrini italiani qui presenti, in particolare la comunità del Seminario diocesano di Firenze.

A tutti auguro ogni desiderato bene e una serena domenica.

 

 

© Copyright 2003 - Libreria Editrice Vaticana

top