The Holy See
back up
Search
riga

GIOVANNI PAOLO II

REGINA COELI

IV Domenica di Pasqua, 11 maggio 2003

 

Carissimi Fratelli e Sorelle!

1. Si celebra oggi la quarantesima Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni, che ha come tema: "Ecco il mio servo che io ho scelto; il mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto" (Mt 12,18; cfr Is 42,1-4). In questa significativa ricorrenza, ho avuto la gioia di ordinare stamane trentuno nuovi Sacerdoti. Rendiamo grazie a Dio per così prezioso dono alla Chiesa e al mondo! Rinnovo il mio saluto cordiale agli Ordinati e lo estendo di cuore ai familiari ed amici, e a quanti hanno curato la loro formazione.

Preghiamo affinché questi preti novelli, e tutti i sacerdoti del mondo, si conformino sempre più a Cristo, Servo del Signore, venuto non per essere servito ma per servire (cfr Mt 20,28).

2. Sono lieto di rivolgere uno speciale saluto ai numerosi giovani riuniti nella Cattedrale di Chieti, dove ha luogo la celebrazione nazionale della Giornata per le Vocazioni.

Carissimi, in virtù del Battesimo e della Confermazione, ogni cristiano è chiamato ad essere testimone del Vangelo. Ma, con speciale vocazione, Dio ha sempre invitato qualcuno ad una più totale donazione di sé alla causa del Regno. Certamente egli ha posato il suo sguardo anche su giovani e ragazze di oggi. Esorto quanti sentissero risuonare nel cuore la sua voce a dirgli il proprio ‘sì’ generoso e ad alimentarlo poi, giorno dopo giorno, nella preghiera, rimanendo uniti a Cristo come tralci alla vite (cfr Gv 15,5).

Il mio pensiero va, inoltre, ai ragazzi e alle ragazze delle scuole di Roma, che questa mattina hanno preso parte alla Maratona di Primavera - Festa della Scuola. Anche a voi, carissimi, ai vostri genitori, maestri e professori rivolgo un saluto affettuoso. L'odierna ricorrenza ci aiuta a meglio capire quanto sia importante il ruolo che la scuola può svolgere nell'educare i ragazzi a rispondere generosamente a Dio che li chiama al servizio dei fratelli.

3. Modello di adesione pronta e totale alla volontà divina è la Vergine Maria. Pronunciando il suo "eccomi", lei stessa si definì "la serva del Signore" (Lc 1,38) e si rese pienamente disponibile al disegno della salvezza. Alla Madre di ogni vocazione ci rivolgiamo dunque con fiducia, pregando in particolare per quanti quest'oggi hanno ricevuto l'Ordinazione sacerdotale.


Dopo il Regina Coeli

Saludo cordialmente a los peregrinos de lengua española, de modo particular a los grupos de la parroquia de Corpus Christi de Sevilla, Santiago el Mayor de Alcalá de Guadaira y Nuestra Señora de la Oliva de Lebrija. Que en esta Jornada Mundial de Oración por las Vocaciones, Jesús, el Buen Pastor, por la intercesión de la Virgen María, aliente vuestro camino y aumente el numero de obreros que trabajen en su mies.

É-me grato também saudar agora os estimados irmãos e irmãs de língua portuguesa, mormente os peregrinos do Patriarcado de Lisboa, Brandoa, Arroio e Olivais do Sul, presentes nesta homenagem filial à Virgem Maria.

Seguindo os passos da liturgia de hoje, peçamos a Cristo, nosso "Bom Pastor", para que reúna numa só família, sem barreiras de qualquer espécie, todos os filhos de Deus, que andam dispersos. Com estes votos, dou-vos de coração a minha Bênção Apostólica.

[Saluto in lingua latina ad un gruppo di studenti olandesi]

Collegii Corderiani discipulos eorumque magistrum Ioannem Biermans, qui huc venerunt ex urbe Neerlandica Amersfoort, magna cum benevolentia salutamus. Pietatem vestram, carissimi, libenter agnoscimus, quam prope Sancti Petri ac Pauli monumenta confirmare cupitis, etiam reverentiam erga Nos manifestam declarantes. Caelestia beneficia vobis exoptamus, dum studiorum cursum prosperrimum ominamur ac christianae vitae robur adprecamur.

Traduzione italiana del saluto pronunciato in lingua polacca:

Oggi insieme a tutta la Polonia ci rechiamo in pellegrinaggio alla tomba di san Stanislao a Cracovia, 750 anni dopo la sua canonizzazione ad Assisi. A san Stanislao, Patrono della Polonia, raccomandiamo tutti i problemi della nostra Patria. Dio benedica tutti.

Saluto i pellegrini di lingua italiana, in particolare il gruppo parrocchiale di Villa d’Almè (Bergamo),

A tutti auguro una buona domenica e una buona settimana.



© Copyright 2003 - Libreria Editrice Vaticana

 

top