The Holy See
back up
Search
riga

GIUBILEO DEI GIOVANI

CHIUSURA DELLA XV GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTÙ

ANGELUS

Tor Vergata, 20 agosto 2000

Al termine di questa celebrazione eucaristica, il nostro pensiero va alla "Donna" di cui ci ha parlato san Paolo nella seconda Lettura della Messa (Gal 4,4), alla Vergine Maria, nella cui festa dell'Assunzione abbiamo dato inizio a questa quindicesima Giornata Mondiale della Gioventù. Con la sua presenza premurosa e materna, Maria ha guidato queste giornate romane di intensa esperienza di fede. A Lei vogliamo dire tutta la nostra gratitudine per quel "sì" che ha dato inizio all'"avventura" della Redenzione.

Mentre chiedo alla Vergine Santa di vegliare sui giovani e le giovani del mondo, ringrazio cordialmente tutti voi che avete preso parte alla quindicesima Giornata Mondiale della Gioventù. Tutti! Tutti! Non so quanti, ma tutti!

Saluto e ringrazio innanzitutto coloro che hanno organizzato questo evento: il Pontificio Consiglio per i Laici, guidato dal Cardinale James Francis Stafford; il Vicariato di Roma e la Conferenza Episcopale Italiana, con a capo il Cardinale Camillo Ruini; il Presidente ed i membri del Comitato Italiano per la quindicesima Giornata Mondiale della Gioventù, come pure le comunità parrocchiali di Roma e delle Diocesi limitrofe, le loro associazioni, movimenti e gruppi che da circa tre anni hanno pregato e lavorato con entusiasmo per preparare questo evento. A tutti chiedo di non lasciare disperdere quel ricco patrimonio di bene che il lavoro comune ha prodotto.

Un ringraziamento giunga anche alle pubbliche Autorità dello Stato e del Comune di Roma, che con grande impegno si sono prodigate per far sì che la complessa macchina organizzativa della Giornata Mondiale della Gioventù funzionasse al meglio. Ringrazio cordialmente tutta la città di Roma e l’intera Italia per la premurosa e generosa accoglienza dei giovani che qui sono convenuti. Grazie di cuore! E poi come non ringraziare questa Tor Vergata? Tor Vergata, grazie a te! Grazie per la tua ospitalità nei vari giorni, specialmente ieri e oggi.

Un saluto, infine, ai tanti Cardinali e Vescovi presenti, ai sacerdoti, alle religiose e ai religiosi, agli educatori e a voi, giovani del mondo, "mia gioia e mia corona" (Fil 4,1).

Prima di sciogliere questa grande e bella assemblea, desidero annunciare che il prossimo Incontro Mondiale dei Giovani avrà luogo a Toronto in Canada nell'estate del Duemiladue. Mentre fin d'ora invito i giovani del mondo ad incamminarsi verso quella meta, rivolgo uno speciale saluto alla Delegazione canadese, che ha voluto essere presente a questa celebrazione per raccogliere la consegna del futuro impegno. Su di loro e sull'incarico che oggi assumono invoco la protezione della Vergine Santissima.

Ancora una volta vorrei ringraziare il Signore nostro Dio per questa eccezionale e splendida assemblea, che ha superato tutte le nostre aspettative. Roma non soltanto è stata conquistata da voi, ora è diventata vostra, perché qui è Pietro! Voi siete il cuore giovane della Chiesa! Andate in tutto il mondo e portate la pace. Il Signore è risorto. Egli cammina con voi. Siate suoi testimoni tra i vostri coetanei all’alba del nuovo millennio!


Dopo l'Angelus

Dear young people, we must say good-bye until the next time. Your pilgrim journey in the footsteps of Jesus must continue wherever you go. Take with you Jesus=s words of life, and spread them everywhere! God be with you!

Chers jeunes de langue française, bon retour dans vos pays ! Soyez parmi vos frères et vos sSurs des témoins toujours plus audacieux de l'amour qui vous fait vivre ! Que Dieu vous bénisse!

Saludo ahora a los jóvenes de América Latina y España presentes en la Jornada Mundial de la Juventud. Al regresar a los lugares de origen contad a vuestros coetáneos la experiencia vivida y dadles un abrazo del Papa.

Liebe Jugendliche deutscher Sprache! Ihr seid in eurer Umgebung der lebendige Brief Christi, Jesu Visitenkarte. Der Herr braucht euch als Hoffnungsträger. Geht hinaus in eure Heimat! Ihr seid gesandt! Mit einem besonderen Segen.

Aos jovens de língua portuguesa e a quantos lhes servem de guia e apoio, digo: Muito obrigado pela vossa romagem, com a minha Bênção para o caminho da vida que vos espera. Sêde a tenda do divino Emanuel no meio da vossa gente e deixai entrar os famintos de Deus!

Pozdrawiam m»odych pielgrzymów z Polski i z innych krajów Ñwiata. Prosz“ Boga, aby to jubileuszowe spotkanie owocowa»o w waszym codziennym óyciu. Trwajcie w jednoÑci z Chrystusem i z braƒmi. ZanieÑcie waszym rówieÑnikom pokój i radoу tych dni.

[Traduzione: Saluto voi, giovani pellegrini provenienti dalla Polonia e dai diversi paesi del mondo. Prego Dio che questo giubilare incontro fruttifichi nella vostra vita quotidiana. Siate fermi nell'unione con Cristo e con i fratelli. Portate ai vostri coetanei la pace e la gioia di questi giorni.]

(in lingua russa)

Dorogije junoszy i diewuszki! òelaju wam szczastliwowo wozwraszczenija na rodinu. Sredi waszych swierstnikow bu‹te smielymi swidieteljami.

[Traduzione: Carissimi giovani, buon ritorno nei vostri Paesi. Siate in mezzo ai vostri coetanei testimoni coraggiosi del Vangelo! Dio vi benedica!]

(in lingua swahili)

Wapendwa, vijana wa Afrika, ichukueni furaha ya Kristu katika nchi zenu! Papa yuko pamoja nanyi katika sala.

[Traduzione: Cari giovani africani, portate la gioia di Cristo nei vostri Paesi! Vi accompagna la preghiera del Papa.]

(in lingua filippina)

Mahal kong kaibigan na Pilipino at mga taga Asia: Nawa'y, ma-isapuso ninyo, and kaligayahan na inyong naranasan sa mga araw na eto, at ipapahayag sa pamamagita ng inyong buhay, na si Kristo ay Tagapagligtas ng buong mundo.

[Traduzione: Cari amici delle Filippine e dell'Asia, conservate nel cuore la gioia di questi giorni e testimoniate con la vostra vita Cristo, salvezza del mondo!]

A tutti il mio saluto con affetto e con riconoscenza.

Sul cammino di ciascuno di noi invochiamo ora insieme la protezione della Madonna.

 

top