The Holy See
back up
Search
riga

SANTA MESSA NEL 35° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE
DEL PONTIFICIO COLLEGIO LITUANO DI SAN CASIMIRO

OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II

Grotte Vaticane, 5 marzo 1981

 

Carissimi,

Con grande gioia ho accettato di celebrare questa Santa Messa per voi in occasione del 35° anniversario della fondazione del Pontificio Collegio Lituano di san Casimiro. Saluto il Rettore, i Superiori, i sacerdoti, gli alunni e gli ex alunni del venerabile Istituto. La funzione odierna riveste un particolare significato in quanto viene celebrata in questa suggestiva Cappella dedicata alla Madre di Dio di “Ausros Vartai”, commemorando San Casimiro, celeste Patrono del Collegio, di tutta la nazione lituana e soprattutto della gioventů lituana.

Certo, trentacinque anni non sono un lungo periodo nella vita di un Collegio, ma non č questo che conta. Mi piace rilevare che in tale breve tempo avete realizzato molto. Dal vostro Istituto infatti una schiera di sacerdoti č partita per il mondo intero. Vi esorto a proseguire per questo cammino.

Preparate dei ministri di Dio. Formate uomini santi, di profonda fede, di forte speranza e di grande amore. Uomini di Dio che rendano testimonianza a Cristo ed alla Buona Novella. Costruttori della Chiesa con la parola e con la vita, nella gioia e nella sofferenza. La Quaresima ci insegna che solo attraverso il sacrificio si giunge alla vittoria. A tutti, e principalmente agli ex alunni del Collegio, desidero fare una speciale raccomandazione: che si adoperino incessantemente a favore delle vocazioni sacerdotali e religiose. La Chiesa ha bisogno di nuovi, giovani e zelanti operai. I campi della messe biondeggiano.

Affido questi miei desideri a san Casimiro. Tutti sanno come in breve tempo egli ha raggiunto una grande perfezione. Oggi, come un diamante egli adorna l’immagine della Chiesa, in particolare in Lituania e nella mia Patria. Che egli sia per noi tutti un modello ed un potente intercessore.

Supplico la Vergine Maria, Madre della Misericordia, che san Casimiro ha tanto amato, di proteggervi tutti. La Madre di Dio interceda per il vostro Collegio e tutta la Lituania cattolica, che ricordo ogni giorno con affetto nelle mie preghiere.

Vi benedico tutti di cuore.

 

© Copyright 1981 - Libreria Editrice Vaticana

 

top