The Holy See
back up
Search
riga

VISITA PASTORALE ALLA PARROCCHIA DI
SANTA MARIA «JANUA COELI» A MONTESPACCATO

OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II

Domenica, 6 febbraio 1994

 

1. “Tutti ti cercano”, dice Simon Pietro a Gesù.

Queste parole di Pietro vorrei ripetere oggi visitando la vostra parrocchia. “Tutti ti cercano”, Gesù Cristo, perché Tu hai parole di Vita eterna. Tutte le parole umane di questo mondo, anche le più sofisticate, non ci portano alla Vita eterna. Non ci aprono le porte di questa Vita. Ci lasciano all’interno della nostra esistenza terrena che è destinata alla morte.

Ti cercano tutti, anche se non lo sanno. Ti cercano i cristiani e i non cristiani o i lontani dalla Chiesa. Se cercano la Verità, se cercano la Via e se cercano la Vita, cercano Te, perché Tu hai le parole di Verità, di Vita eterna. Tu sei la Via.

Così ti cercano i giovani, gli adulti, ti cercano le famiglie, ti cercano i bambini, anche quelli appena concepiti.

Ti cercano, gridano a Te, perché Tu sei per loro la prospettiva della Vita eterna.

Ti cercano gli anziani, ti cercano gli ammalati, i sofferenti. Soprattutto per loro sei tutto. Sei tutto per tutti, ma specialmente per i sofferenti, perché Tu ha saputo soffrire, Tu hai saputo ricevere la Croce, morire sulla Croce e risorgere.

Ti cercano tutti, perché Tu sei la via della Croce, coronata con la Risurrezione.

2. Questa ricerca si fa presente oggi nella vostra parrocchia. Ogni giorno qui si cerca il Cristo, si cerca la Vita eterna, la si cerca sotto l’esperta guida dei vostri Pastori, ma la si cerca anche con le tante iniziative apostoliche dei laici. Ho sentito parlare di queste iniziative dei gruppi apostolici che operano nella parrocchia.

Si cerca Cristo insieme con il Pastore di Roma, che è Vescovo e Successore di Pietro, e con i suoi Collaboratori, il Cardinale Vicario e il Vescovo del vostro settore. Lo si cerca a Roma, ma anche dappertutto nel mondo.

Lo cerchiamo specialmente in questa settimana.

Cristo, nelle famiglie e per le famiglie. Preghiamolo che sia vicino alle famiglie. L’Anno della Famiglia è già cominciato in tutto il mondo, ma soprattutto in tutta la Chiesa. È una grande ricerca della vita e dell’amore. È una grande ricerca di Cristo perché sia vicino a tutte le famiglie e perché sia per loro una guida sicura; perché sia per loro la speranza, specialmente per quanti non hanno speranza. Perché sia voce di quanti non hanno voce.

3. Ci riuniamo oggi, in questa domenica, intorno all’altare dove c’è sempre una grande ricerca di Cristo nella sua Parola.

Abbiamo ascoltato prima la Parola di Dio tratta dal libro di Giobbe. Vi sono tanti Giobbe nel mondo, ed anche nella vostra parrocchia.

Abbiamo poi ascoltato Paolo, l’Apostolo delle Genti, che parla dell’impegno evangelizzatore.

Dice: “Guai a me se non predicassi il Vangelo”.

Alla fine parla Cristo e risponde all’invito di Pietro. Dice: “Sono tanti che mi aspettano, sono tanti che mi chiedono di venire”. “Io sono”. Lo diceva Dio a Mosè. Lo dice oggi Cristo.

Dove sei? “Io sono qui. Ovunque siete voi, sono anch’io. Io sono Eucaristia. Io sono in mezzo a voi”.

Tra poco offrirò il pane e il vino pregando per la transustanziazione di questi doni della nostra vita quotidiana, in Corpo e in Sangue di Cristo, perché sia di nuovo verità e realtà della Chiesa. Cristo è “Io sono”.

4. Carissimi, vi saluto di cuore. Sono tanto lieto di poter incontrare un’altra comunità di Roma.

Da Vescovo di Roma, vi saluto, vi benedico e vi abbraccio con cuore sincero.

Sia lodato Gesù Cristo!

 

© Copyright 1994 - Libreria Editrice Vaticana

 

top