The Holy See
back up
Search
riga

LETTERA DEL PAPA

GIOVANNI PAOLO II

A TUTTI I VESCOVI DELLA CHIESA CATTOLICA

 

Venerati e cari confratelli nell’episcopato!

Il corrente anno 1985, come Anno internazionale della gioventù, costituisce anche per noi un’occasione per presentare il Cristo ai giovani e per indicare loro, al tempo stesso, il posto che essi hanno nella Chiesa. A questo proposito, occorre che noi facciamo qualcosa di concreto nel campo della pastorale giovanile sia a Roma che nelle singole Chiese locali, a livello nazionale, diocesano, parrocchiale, nell’ambito delle singole associazioni e dei singoli movimenti apostolici, che raggruppano la gioventù.

Vogliate, pertanto, accogliere l’unita Lettera ai giovani, la quale potrà essere utilizzata a vostra discrezione. Essa potrà anche costituire il punto di partenza per altri pronunciamenti sul tema della gioventù con cui voi, come pastori delle vostre Chiese, potrete ancor meglio adattarla alle concrete circostanze e necessità.

Anche la Lettera ai sacerdoti per il Giovedì santo di quest’anno riguarda il medesimo tema. Tutti, infatti, partecipiamo a quell’amore, che Cristo Buon Pastore nutre per le giovani anime, indicando loro la via della verità, della salvezza e della pace. Unendomi a voi, venerati e cari fratelli, nelle fatiche della Quaresima e nelle gioie della Pasqua, affido a Cristo il vostro e mio ministero, in fraterna carità.

Dal Vaticano, il 31 marzo, domenica delle Palme “de Passione Domini”, dell’anno 1985, settimo del pontificato.

GIOVANNI PAOLO II

 

© Copyright 1985 - Libreria Editrice Vaticana

 

top