The Holy See
back up
Search
riga

LETTERA DI GIOVANNI PAOLO II
AL CARDINALE ANGELO SODANO
SEGRETARIO DI STATO

 

Al Venerabile Fratello Nostro
S. Em.za Rev.ma Cardinale Angelo Sodano
Segretario di Stato

Poiché stanno per iniziare le celebrazioni del settantacinquesimo anniversario da quando la Beata Vergine Maria apparve per la prima volta a Fatima, desideriamo che per un’occasione così importante sia nominato un sacro Presule a rappresentare degnamente la nostra persona per presiedere ai riti che si celebreranno in questo particolare evento.

Per questo motivo - essendo già stabilito da questa Santa Sede e con il consenso dell’Ordinario locale, di Leiria-Fatima, che le celebrazioni di questo anniversario si svolgano nella città il 13 maggio prossimo - oggi, con questa lettera, volentieri noi designiamo, eleggiamo, nominiamo lei, venerabile fratello nostro, come Nostro Delegato per questo ufficio, dandole il mandato di presiedere a nome nostro ai sacri riti e a tutte le solennità, e di soddisfare pienamente le aspettative di tutti, comunicando con la sua presenza i nostri sentimenti di pastore a tutto il clero e al popolo.

Con grande speranza dunque confidiamo che in quella città, che sentiamo molto vicina a noi, tutti ricevano aiuto dalla benevolenza della Beata Vergine Maria nel conservare strettamente i costumi cristiani e nel dare sempre maggior vigore al culto di lei. Ma intanto, come se fossimo presenti, elargiamo di cuore a Lei, venerabile fratello nostro, a tutti i Presuli e alle Autorità del luogo, a tutto il clero e al popolo, a quanti insomma celebrano un così fausto giorno, la nostra benedizione apostolica. pegno dei doni celesti e segno della nostra Benevolenza.

Dal Vaticano, 29 aprile 1992.

GIOVANNI PAOLO II

 

© Copyright 1992 - Libreria Editrice Vaticana

 

top