The Holy See
back up
Search
riga

LETTERA DI GIOVANNI PAOLO II
AL CARDINALE ANGELO SODANO, SEGRETARIO DI STATO,
PER LA NOMINA A LEGATO PONTIFICIO
ALLA «GIORNATA DELLA SANTA SEDE»
PRESSO L
’ESPOSIZIONE UNIVERSALE DI SIVIGLIA

 

Al Venerabile Fratello Nostro
S. Em.za Rev.ma Cardinale Angelo Sodano,
Segretario di Stato

Nel solenne giorno dedicato agli apostoli Pietro e Paolo, quest’anno, mentre a Siviglia in Spagna si svolgeranno le celebrazioni per l’Esposizione Universale 1992, sarà celebrato anche il giorno nazionale della Santa Sede. Nella stessa occasione dovrà essere senz’altro ricordato anche quel felicissimo evento, ossia il V Centenario dell’Evangelizzazione dell’America, quando i primi annunciatori della fede, come ben sappiamo, partirono dal Regno di Spagna. E noi, poiché con animo risoluto cogliamo le opportunità che non poco possono giovare a consolidare le relazioni pubbliche, consideriamo giusto inviare là un nostro legato, che faccia risuonare la nostra voce e proferisca a nome nostro parole d’augurio. Poiché inoltre, come ci hanno riferito, quest’evento riveste un’importanza grandissima non solo per la Spagna, ma anche per la Comunità Internazionale, riteniamo lei, venerabile fratello nostro, degno e capace di svolgere il nostro ufficio.

Pertanto in forza di questa lettera la designiamo nostro legato, affinché ella faccia le nostre veci nella città di Siviglia presso quei Santi Presuli e il popolo cattolico nelle celebrazioni di cui sopra abbiamo fatto menzione. Presiederà a tutti gli atti, esprimerà il nostro saluto e il nostro amore per quella Chiesa.

Noi d’altra parte, accompagnando con preghiere la sua missione, imploriamo la misericordia divina sopra tutti coloro che lì giungeranno nel giorno solenne consacrato ai Santi Apostoli Pietro e Paolo e impartiamo dal profondo del cuore a tutti loro la benedizione apostolica nel Signore.

Dal Vaticano, 12 maggio 1992.

GIOVANNI PAOLO II

 

© Copyright 1992 - Libreria Editrice Vaticana

 

top