The Holy See
back up
Search
riga

LETTERA DEL SANTO PADRE GIOVANNI PAOLO II
ALL’INVIATO SPECIALE ALLA DEDICAZIONE
DELLA NUOVA CATTEDRALE DI LOS ANGELES, U.S.A.
(2 SETTEMBRE 2002)

 

Al Venerato Nostro Fratello GIACOMO FRANCESCO Cardinale STAFFORD
Presidente del Pontificio Consiglio per i Laici

Avendo nel cuore le parole della Sacra Scrittura pronunziate da Gesù Cristo "La mia casa sarà chiamata casa di preghiera per tutte le genti" (Mc 11, 17), rivolgiamo volentieri la mente al Clero e al Popolo fedele di Los Angeles, per i quali sarà motivo di gioia e di onore inaugurare nel prossimo mese di settembre la nuova cattedrale, programmata già quasi cent'anni fa e ora finalmente portata a compimento.

Benché Gesù dica:  "Il Figlio dell'uomo non ha dove posare il capo" (Mt 8, 20), Ci rallegriamo dell'onore che viene tributato allo stesso Dio e alla sua Madre, chiamata "degli Angeli", attraverso la consacrazione di codesto tempio.

Per non apparire in alcun modo assenti da tale solenne celebrazione, incarichiamo Te, Venerato Nostro Fratello, di assistere quale Nostro INVIATO SPECIALE ai sacri riti che si celebreranno il 2 settembre nella città di Los Angeles in California. Potrai così recare il Nostro saluto a tutti i presenti e impartire con larghezza la Benedizione Apostolica, affinché la nuova cattedrale possa efficacemente contribuire all'aumento della retta fede e al consolidamento dell'autentica religiosità.

Dato a Castel Gandolfo, il 20 del mese di Agosto, nell'anno del Signore 2002, ventiquattresimo di Pontificato.

GIOVANNI PAOLO II

            

top