The Holy See
back up
Search
riga

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE GIOVANNI PAOLO II 
ALL'ASSOCIAZIONE STATUNITENSE 
DELLA SCUOLA CATTOLICA
 

 

Sia lodato Gesù Cristo. 

È per me una gioia potermi rivolgere ai membri dell’Associazione Statunitense della Scuola Cattolica come promotori della grande causa dell’Educazione Cattolica. Attraverso voi vorrei trasmettere il mio messaggio di incoraggiamento e di benedizione alle numerose Scuole Cattoliche del vostro Paese, a tutti gli studenti, a tutti gli insegnanti e a tutti coloro che generosamente si prestano per l’educazione cattolica. Insieme all’Apostolo Pietro vi rivolgo un saluto di fede in Gesù Cristo nostro Signore: “Pace a tutti coloro che sono in Cristo” (1Pt 5,14). 

Quali educatori cattolici riuniti nella comunione della Chiesa universale e raccolti in preghiera, voi vi aiutate reciprocamente nella comprensione del valore che vi assisterà nel vostro importante lavoro, nella vostra missione ecclesiale. Lo Spirito Santo è con voi e la Chiesa è profondamente grata della vostra attività. Il Papa vi parla per confermare il vostro ruolo di primo piano come educatori cattolici, per assistervi, per guidarvi, per sostenervi. 

Tra le molte riflessioni che sarebbe opportuno fare, vorrei, all’inizio del mio pontificato, sottolineare brevemente tre punti in particolare. Sono: il valore delle Scuole Cattoliche, l’importanza degli insegnanti e degli educatori cattolici, e la natura stessa dell’educazione cattolica. Si tratta di temi a lungo trattati dai miei predecessori. Ma oggi ritengo importante aggiungere la mia testimonianza alla loro, sperando di dare nuovo impulso all’educazione cattolica in tutti gli Stati Uniti d’America. 

Con profonda convinzione approvo e ribadisco le parole che Paolo VI ebbe occasione di pronunciare davanti ai Vescovi del vostro paese: “Fratelli, noi conosciamo le difficoltà connesse al mantenimento delle Scuole Cattoliche, le incertezze per il futuro, ma ciononostante confidiamo nell’aiuto di Dio e nella vostra zelante collaborazione e nel vostro sforzo instancabile perché le Scuole Cattoliche possano continuare, nonostante i gravi ostacoli, ad adempiere il loro ruolo provvidenziale al servizio della vera educazione cattolica, e al servizio della vostra nazione” (Paolo VI, Allocutio, 15 settembre 1975). Certamente la scuola cattolica deve rimanere il veicolo privilegiato dell’educazione cattolica in America. In quanto strumento di apostolato essa è degna dei maggiori sacrifici. 

Ma nessuna scuola cattolica può avere efficacia senza insegnanti cattolici premurosi, convinti del grande ideale dell’educazione cattolica. La Chiesa necessita di uomini e donne tutti intenti ad insegnare con la parola e nei fatti, orientati a contribuire, a permeare tutto il contesto educativo dello Spirito di Cristo. Questa è una grande vocazione, e il Signore stesso ricompenserà tutti coloro che come educatori si dedicano alla diffusione della parola di Dio. 

Affinché la scuola cattolica e gli insegnanti cattolici possano rendere il loro contributo insostituibile alla Chiesa e al mondo, la meta stessa dell’educazione cattolica deve essere cristallina. Amati figli e figlie della Chiesa cattolica, fratelli e sorelle nella fede: l’educazione cattolica consiste soprattutto nel comunicare Cristo, nel contribuire a dar forma a Cristo nella vita degli altri. Nell’espressione del Concilio Vaticano II coloro che sono battezzati devono essere maggiormente consapevoli del dono della fede che hanno ricevuto, devono imparare ad adorare il Padre in spirito e verità, e devono essere istruiti a vivere la novità della vita cristiana nella giustizia e nella santità della verità (cf. Gravissimum Educationis, 2). 

Questi sono chiaramente gli obiettivi fondamentali dell’educazione cattolica: la loro cura e promozione conferisce senso alla scuola cattolica e descrive precisamente la dignità della vocazione degli educatori cattolici. 

Si tratta dunque di comunicare soprattutto Cristo e di trasmettere la sua Buona Novella facendola radicare nei cuori dei fedeli. Pertanto siate forti nel perseguire questi obiettivi. La causa dell’educazione cattolica è la causa di Gesù Cristo e del suo Vangelo al servizio dell’uomo. 

Siate anche certi della solidarietà dell’intera Chiesa e della grazia sostenitrice di Nostro Signore Gesù Cristo. Nel suo nome vi imparto la mia Benedizione Apostolica: nel nome del Padre, e del Figlio, e dello Spirito Santo. Amen. 

Dal Vaticano, 16 aprile 1979

                     

top