The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II 
ALL'EQUIPAGGIO ALITALIA 
IN SERVIZIO A BORDO DURANTE IL VIAGGIO IN TURCHIA

22 dicembre 1979

 

Dopo essere stati insieme durante il viaggio aereo compiuto lo scorso mese di novembre in Turchia, ecco che ci ritroviamo di nuovo. Vi do il mio cordiale benvenuto in questa casa, nella quale sono lieto di accogliervi e tutti vi saluto vivamente.

Non posso non ricordare ancora, insieme a voi, il viaggio in terra di Turchia, con le sue meravigliose tappe ad Ankara, a Istanbul, a Smirne ed Efeso. Voi ben sapete che lo scopo ultimo del mio pellegrinaggio è stato di carattere ecumenico, in vista di riannodare gli antichi legami di fede e di vita ecclesiale con la Sede Patriarcale di Costantinopoli e con tutta la Chiesa Ortodossa d’Oriente.

Voi, che formavate l’Equipaggio, avete contribuito a rendere gradevole il volo. La vostra provata competenza e la squisita premura nel servizio hanno reso piacevole la trasvolata, così che la riuscita del viaggio è pure dovuta al vostro merito.

Per questo, voglio ora ringraziarvi di vero cuore, dando atto alla vostra bravura e alla vostra cortesia, che auspico vi contraddistinguano sempre.

E poiché siamo nell’imminenza delle Festività Natalizie, volentieri porgo di cuore a voi, alle vostre famiglie e a quanti vi sono cari i migliori auguri per un Natale di autentica comunione col Signore e anche di umana letizia che ne deriva, mentre a tutti concedo la propiziatrice Benedizione Apostolica.

  

top