The Holy See
back up
Search
riga

VISITA PASTORALE NEGLI STATI UNITI D'AMERICA

CERIMONIA DI BENVENUTO

DISCORSO DEL SANTO PADRE GIOVANNI PAOLO II 

Boston, 1° ottobre 1979

 

Sia lodato Gesù Cristo!

È una grande gioia per me essere negli Stati Uniti d’America, per incominciare la mia visita pastorale alla Chiesa Cattolica di questa terra, e allo stesso tempo salutare tutto il popolo Americano di qualsiasi razza, colore e fede religiosa.

Sono riconoscente per il cordiale benvenuto espressomi a nome del Presidente Carter che voglio ringraziare molto sinceramente per avermi invitato a venire negli Stati Uniti. Aspetto con piacere di poter incontrare il Presidente dopo la mia visita alle Nazioni Unite.

Il mio grazie va anche al Cardinale Arcivescovo di Boston che in questa storica città per primo mi offre l’ospitalità del vostro paese. Sono grato alla Conferenza Episcopale e a tutti i Vescovi che così cortesemente mi hanno invitato a venire. Il mio unico rammarico è non poter accettare tutti gli inviti che mi sono stati fatti da religiosi, autorità civili, individui, famiglie e gruppi.

Da tante parti – Cattolici, Protestanti ed Ebrei – l’America apre il suo cuore verso di me. Dal canto mio io vengo a te, America, con sentimenti di amicizia, riverenza e stima. Vengo come uno che già ti conosce e ti ama, come uno che desidera che tu possa compiere il tuo destino di servizio al mondo. Ancora una volta mi è dato di ammirare la bellezza di questa vasta terra che si estende fra due oceani; ancora una volta mi è dato di poter sperimentare la calda ospitalità del popolo Americano.

Quantunque non mi sia possibile entrare in ogni casa, salutare ogni uomo e ogni donna, accarezzare ogni fanciullo nei cui occhi si riflettono l’innocenza e l’amore, pure mi sento vicino ad ognuno di voi e voi tutti siete nelle mie preghiere.

Mi sia lecito esprimere i miei sentimenti nella lirica del vostro canto: “America! America! Dio faccia scendere la sua grazia su di te, ricolmi il tuo bene con la fratellanza, da un mare all’altro mare”.

E la pace del Signore sia sempre con te, America!

 

top