The Holy See
back up
Search
riga

VISITA PASTORALE NEGLI STATI UNITI D'AMERICA

DISCORSO DEL SANTO PADRE GIOVANNI PAOLO II
DURANTE LA CERIMONIA DI ARRIVO
A WASHINGTON (USA)

6 ottobre 1979

 

Signor vicepresidente, cari amici, cari fratelli e sorelle in Cristo

Desidero esprimere il mio sincero grazie per le cortesi parole di benvenuto indirizzatemi al mio arrivo nella Capitale della Nazione, ultima tappa del mio viaggio apostolico negli Stati Uniti. Ancora una volta voglio esprimere la mia riconoscenza per l’invito fattomi dalla Conferenza Episcopale e dal Presidente Carter a visitare gli Stati Uniti. 

Il mio cordiale saluto a quanti sono venuti qui a darmi il benvenuto: a lei, signor vicepresidente, e alle altre autorità civili; per loro tramite saluto tutto il Popolo Americano e in modo particolare i cittadini del Distretto federale della Columbia. Un saluto fraterno a lei, Cardinale Baum, Pastore dell’arcidiocesi di Washington, e per mezzo suo a tutto il clero, religiosi e laici della Comunità Cattolica. Allo stesso tempo sono felice di poter salutare il Presidente, i membri e il personale della Conferenza Nazionale dei Vescovi Cattolici che ha sede in questa città, come pure tutti coloro che lavorano nella Conferenza Cattolica degli Stati Uniti e rendono un servizio indispensabile alla Comunità Cattolica di questo Paese. A tutti i miei fratelli Vescovi: un saluto ed una benedizione dal Vescovo di Roma per voi e per le vostre diocesi. 

Sono quanto mai desideroso di incontrare i capi di questa giovane e fiorente nazione e, innanzitutto, il Presidente degli Stati Uniti. Mi sentirò onorato di visitare la sede dell’Organizzazione degli Stati d’America, per portare a questa benemerita istituzione un messaggio di pace per tutti i popoli che vi sono rappresentati. 

Mi è poi quanto mai grato poter incontrare durante questa mia visita e pellegrinaggio, la Comunità Cattolica di questa regione, e venire a conoscenza dei loro sforzi pastorali, programmi e attività. 

La benedizione di Dio onnipotente scenda copiosa su tutto il popolo della Capitale di questa nazione. 

               

top