The Holy See
back up
Search
riga

PELLEGRINAGGIO A LORETO ED ANCONA

CERIMONIA DI ARRIVO A LORETO

DISCORSO DEL SANTO PADRE GIOVANNI PAOLO II 

8 settembre 1979

 

Signor Ministro, Signor Commissario

Debbo manifestare il mio apprezzamento per le amabili espressioni di saluto, appena udite, e, nel ringraziare cordialmente, desidero porgere, anch’io, il mio deferente ossequio a loro, alle altre Autorità e a tutti i carissimi fratelli e sorelle qui presenti al mio arrivo. 

1. Sono venuto a Loreto come umile pellegrino, per onorare e per pregare la Vergine Santissima in uno dei più celebri Santuari Mariani d’Italia. 

La mia preghiera – eco delle preghiere di tanti credenti, specialmente dei poveri, dei sofferenti, dei piccoli – si rivolgerà, trepida e fiduciosa, alla Madre di Dio, anzitutto per l’umanità, legittimamente orgogliosa per le conquiste e i traguardi raggiunti in tanti campi della tecnica e della scienza, ma anche preoccupata per tante situazioni di tensione e per tanti pericoli, che turbano la serena convivenza dei popoli e delle nazioni. Per questo, chiederò alla Madonna che guardi benigna al mio prossimo viaggio in Irlanda, all’Organizzazione delle Nazioni Unite, negli Stati Uniti d’America. 

La mia preghiera sarà, inoltre, per la Chiesa di Dio, diffusa in tutto il mondo, perché sia sempre fedele alla missione di annunciare il Cristo, morto e risorto per la salvezza totale dell’uomo, e perché, in questa fede, sia messaggera di amore e di speranza. 

La mia preghiera sarà, inoltre, per l’Italia, così ricca di valori culturali, artistici, umani, vivificati dall’ispirazione cristiana, perché sia fiera di tali valori e li sappia gelosamente conservare, accrescere e trasmettere alle future generazioni.

2. Sono venuto, altresì, a Loreto per conoscere e per abbracciare figli di questa Regione, i miei fratelli e sorelle marchigiani, per manifestare ad essi il mio compiacimento per le loro proprie virtù di laboriosità, di bontà, di serenità, ma, ancor più, per la loro fede cristiana, di cui hanno dato e continuano a dare testimonianza. A tutti il mio saluto e il mio affetto.

Che la Vergine Lauretana con il suo materno sorriso, assista tutti noi in questa giornata, e per tutta la nostra vita!

 

top