The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
ALL'ORGANIZZAZIONE MONDIALE
EX-ALUNNI CATTOLICI

6 dicembre 1980


Signore, Signori,

Sono particolarmente felice di accogliere i membri del nuovo Comitato Direttivo dell’Organizzazione Mondiale Ex Alunni dell’Insegnamento Cattolico. Augurandovi il benvenuto questa mattina, desidero incoraggiarvi nel perseguimento degli obiettivi che hanno motivato la fondazione della vostra Organizzazione.

Quest’ultima, ancora relativamente giovane, è nata da una viva coscienza dei valori ricevuti nella “primavera della vita” nelle istituzioni cattoliche. È un riconoscimento, a giusto titolo, del valore del sistema educativo che vi ha formati, e dei suoi principi fondamentali. L’insegnamento cattolico, infatti, cerca sempre di unire al sapere, la formazione morale e l’iniziazione religiosa. Per quelli che ne hanno approfittato, questa educazione cristiana è la fonte di un impegno, poiché non è un patrimonio inerte, ma una concezione dinamica dell’esistenza. È questa che voi volete sviluppare in voi stessi e nel vostro ambiente, ed assicurare alla gioventù attuale.

Come dunque non riaffermare ancora una volta il diritto delle famiglie cattoliche di educare i propri figli nelle scuole e nelle istituzioni che corrispondono alla loro concezione della vita?

Nel nostro mondo pluralista, dovete affermare e coltivare la vostra identità culturale e religiosa, fondata su una concezione dell’uomo e del suo rapporto con la verità che trova la sua pienezza nella conoscenza del Verbo di Dio, Saggezza eterna, che rivela il senso ultimo della realtà. Sappiate sempre più situarvi in questa verità totale che vi permetterà nello stesso tempo di essere aperti ai diversi valori culturali del nostro mondo, e di contribuirvi in modo conforme a quello che voi siete.

In particolare, avete preso l’iniziativa di studiare un certo numero di problemi importanti riguardanti l’educazione e la famiglia. Vi auguro di aiutare in questo modo la riflessione e la testimonianza di molti genitori ed educatori, e di avere una felice influenza su numerose istanze che li riguardano sul piano nazionale ed internazionale. È un contributo apprezzabile all’opera immensa ed esaltante che si offre alla Chiesa in questi aspetti cruciali. Vi incoraggio di tutto cuore.

Che la preghiera al Signore, Maestro interiore, e alla Vergine, modello delle educatrici, vi sostenga nei vostri sforzi, così come la mia Benedizione Apostolica per voi stessi, per tutti quelli che rappresentate e per tutte le vostre famiglie.

 

top