The Holy See
back up
Search
riga

SALUTO DI GIOVANNI PAOLO II
AI RAPPRESENTANTI DELLA STAMPA INTERNAZIONALE
PRESENTI ALL'UDIENZA CON LE DELEGAZIONI
DEI GOVERNI DI CILE E ARGENTINA

12 dicembre 1980


Un cordiale saluto ai presenti, che lavorate nei mezzi di comunicazione sociale: giornalisti, fotografi, reporter di televisione...

Vi siete radunati oggi qui per rendere testimonianza di un grande avvenimento. Non si tratta ancora della felice conclusione, - che tutti desideriamo -, dell’opera di mediazione nella vertenza della zona australe. Non si tratta del passo finale, ma Dio voglia che sia un passo decisivo verso la conclusione dell’opera.

Ho appena consegnato, in forma riservata, ai Signori Ministri delle Relazioni Estere di Argentina e Cile - di queste due care Nazioni dell’America del Sud - il testo della mia proposta per la soluzione della controversia che, sin da tempo, ostacola i buoni rapporti tra i due paesi. In quel testo ho raccolto suggerimenti e consigli per quella che - a mio giudizio - potrà essere una soluzione definitiva, che elimini ogni incertezza per il futuro. Se, come desidero, la mia proposta venisse accolta, d’ora in poi non ci saranno più nella zona australe motivi di divergenza.

A voi, cari informatori che dovete collaborare nell’opera della pace, corrisponde ora il nobile ed elevato compito di aiutare i Responsabili dei Paesi affinché possano prendere decisioni adeguate, in un ambiente sereno, con coraggio e con buon senso. Fin dall’anno scorso, parlando alle delegazioni di ambedue le Nazioni, ho esaltato il vostro compito: voi avete nelle vostre mani i mezzi di comunicazione sociale e potete fare tanto bene. Vi chiedo che lo facciate. Che il Signore vi benedica nel vostro compito!

Anche io vi benedico e invoco su di voi, sulle vostre famiglie, sulla vostra bella professione, sul vostro umano servizio, la protezione amorevole della Vergine Santissima, Nostra Signora di Guadalupe, Imperatrice delle Americhe, la cui festa oggi celebriamo.

 

top