The Holy See
back up
Search
riga

PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AFRICA

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
ALLA PARTENZA DA BRAZZAVILLE

Brazzaville (Congo), 5 maggio 1980

 

Cari Congolesi,

Sfortunatamente è ora di lasciarvi. Devo andare in altre regioni dove attendono il mio arrivo, e proseguire questa visita pastorale che si è così ben sviluppata con voi. Eravate felici di vedermi.

Posso dirvi che la mia gioia era ancora più grande. Avrei voluto stringere tutte le vostre mani, benedirvi tutti, avere per ognuno, soprattutto per i bambini, per i malati, per i poveri, una parola di conforto e d’incoraggiamento. Avrei dovuto restare troppo tempo, ed io non ho il diritto d’abusare della vostra ospitalità, anche se voi l’avete offerta di buon cuore.

Questa ospitalità la devo anche ed in particolare al vostro Presidente e a tutti i responsabili dello Stato. Vorrete certamente che io dica loro quanto sono riconoscente. E mi permetterete di presentare loro, poiché hanno il pesante incarico di governare il paese, i miei sinceri auguri per il suo avvenire, nella giustizia, nella pace e nella prosperità di tutti.

Un grazie sentito ancora a voi, miei fratelli vescovi e sacerdoti, e a tutti i cattolici congolesi. Ho visto la vostra fede, il vostro coraggio ed il vostro zelo apostolico. Vi ho sentito cantare il vostro amore per Cristo e per sua Madre, la Santissima Vergine Maria. Vi ho visto pregare, ed ho pregato con voi e per voi. Abbiamo ricordato insieme i pastori defunti di queste diocesi, il cui ministero resta un esempio per tutti. In particolare, abbiamo pregato insieme sulla tomba del compianto Cardinale Biayenda, pastore fedele e gran servitore del suo paese. Continuate, progredite sempre sul cammino che conduce a Dio. Vi lascio oggi una parte di me, e porto con me tutta la vostra generosità, il vostro ardore e le prove del vostro profondo attaccamento alla Chiesa.

Addio, terra congolese! Che tu possa fruttificare e dare alla Chiesa e al mondo la testimonianza della vitalità!

 

top