The Holy See
back up
Search
riga

PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AFRICA

PREGHIERA DEL SANTO PADRE GIOVANNI PAOLO II
AL CIMITERO DI MAKISO

Kisangani (Zaire), 6 maggio 1980

 

Inginocchiati in questo cimitero sulla tomba dei missionari venuti da lontano, Signore, noi ti preghiamo.

Benedetto si tu, Signore, per la testimonianza dei tuoi missionari! Sei tu ad aver ispirato il loro cuore d’apostoli a lasciare per sempre la loro terra, la loro famiglia, la loro patria, per raggiungere questo paese, fino ad allora ad essi sconosciuto, e proporre il Vangelo a quelli che consideravano già come loro fratelli.

Benedetto sia tu, Signore, per aver sostenuto la loro fede e la loro speranza al momento della semina e durante tutto la loro lunga opera apostolica; per aver dato loro la resistenza e la capacità di sopportare con pazienza le fatiche, le difficoltà, le pene e le sofferenze di ogni tipo.

Benedetto sia tu, Signore, per aver fortificato il loro affetto e la loro fiducia verso i figli di questo popolo, al punto da ritenerli prestissimo capaci essi stessi di una vita da battezzati, e di aprire loro la via alla vita religiosa, alla preparazione sacerdotale, con la tenace volontà di fondare, con essi e per essi, una Chiesa locale di cui noi ora raccogliamo i frutti.

Benedetto sia tu, Signore, per tutte le grazie che sono venute dalla loro parola, dalle loro mani, dal loro esempio.

Hanno consacrato tutta la loro vita per la missione ed hanno lasciato a questa terra le loro spoglie mortali; alcuni dopo una vita accorciata dal lavoro, alcuni dopo aver persino rischiato ed offerto la loro vita come martiri della fede. Bisognava che il frumento cadesse a terra e morisse perché divenisse fertile.

Signore, fa che la Chiesa innaffiata dal loro sudore e dal loro sangue arrivi alla piena maturità. Grazie a loro, altri possono oggi raccogliere nella gioia ciò che essi seminarono nelle lacrime. Che numerosi si alzino, fra i figli e le figlie di questo paese, coloro che devono prendere il loro posto affinché il tuo nome sia glorificato in questa terra d’Africa.

Fa che ci ricordiamo di questi pionieri del Vangelo nella memoria del cuore e nella preghiera.

Speriamo che tu li abbia accolti nel tuo paradiso, perdonando loro le debolezze che hanno potuto segnare la loro vita come la vita di ogni essere umano. Dona loro la ricompensa dei servi buoni e fedeli. Possano essi entrare nella gioia del loro Maestro. Dona loro il riposo eterno e che la tua luce risplenda per sempre su di essi. Amen.

 

© Copyright 1980 -  Libreria Editrice Vaticana 

 

top