The Holy See
back up
Search
riga

Pakistan, Filippine I, Guam (Stati Uniti II), Giappone, Anchorage (Stati Uniti II)
16-27 febbraio 1981

DISCORSO DEL SANTO PADRE GIOVANNI PAOLO II 
DURANTE LA CERIMONIA DI CONGEDO

Anchorage (Alaska), 26 febbraio 1981

 

Cari amici

1. Nel mio viaggio di ritorno a Roma dalla mia visita pastorale alle Filippine, a Guam e al Giappone, sono lieto di essermi potuto fermare qui ad Anchorage. È stata per me una gioia poter trascorrere queste poche ore con voi, incontrare il popolo dell’Alaska e soprattutto celebrare l’Eucaristia con i miei fratelli e sorelle della fede cattolica. 

2. A questo punto desidero ringraziarvi per la calorosa accoglienza e ospitalità che avete voluto estendermi. Sono grato a tutti coloro che hanno contribuito così generosamente alla preparazione e organizzazione di questo giorno. Permettetemi di aggiungere anche una speciale parola di gratitudine al Presidente Reagan, il quale ha mandato una delegazione personale ad incontrarmi qui ad Anchorage. 

3. Prima di proseguire il mio viaggio vorrei cogliere questa occasione per rivolgere il mio saluto a tutti i cittadini degli Stati Uniti d’America. Questa breve sosta nell’Alaska e il cordiale benvenuto che mi è stato dato mi riportano alla mente la mia precedente visita pastorale al vostro Paese, la cui grata memoria mi è sempre presente. Prego Dio di benedire voi e le vostre famiglie. 

E ora che sono in procinto di lasciare l’Alaska per l’ultima parte di questo viaggio pastorale che mi ha portato intorno al mondo, il mio pensiero si rivolge a Dio e alle sue lodi espresse nelle parole del salmista: “O Signore, nostro Dio, quanto è grande il tuo nome su tutta la terra!” (Sal 8,2). 

 

 

 

top