The Holy See
back up
Search
riga

SALUTO DI GIOVANNI PAOLO II
AD UN GRUPPO DI MAÎTRES ITALIANI

Cortile di San Damaso, 12 novembre 1981

 

Cari fratelli e sorelle!

Sono lieto di incontrarmi con voi, dirigenti e membri dell’“Associazione Maîtres Italiani Ristoranti e Alberghi”, convenuti a Roma per il XXV di fondazione, e di esprimervi il mio cordiale saluto e apprezzamento per i sentimenti di fede e di attaccamento alla Sede di Pietro.

Auspico sinceramente che sappiate dare sempre la preminenza ai valori spirituali nello svolgimento della vostra attività, qualificando così la vostra opera con una nota tanto nobile e tanto consolante agli occhi della Chiesa. Pur in mezzo a numerosi problemi di indole pratica, non tralasciate di prendere ispirazione dall’esempio di Santa Marta, vostra celeste patrona, la quale, insieme ai suoi fratelli Lazzaro e Maria, seppe accogliere nella sua casa Gesù con tanta premurosa attenzione e spirito di fede.

Anche voi, nel compiere il vostro prezioso servizio in favore di tanti ospiti, turisti e pellegrini, fatelo con spirito di cristiana dedizione e con gentile prontezza, sapendo vedere in quanti si rivolgono a voi, per qualsiasi necessità, dei fratelli, e non dimenticando mai, al di sopra di ogni considerazione economica, i più bisognosi e i più deboli, con i quali il Signore Gesù ha voluto identificarsi (cf. Mt 25,40).

Vi ottenga la Santa protettrice tutte quelle grazie che vi sono necessarie per un retto e gioioso compimento del vostro dovere; da parte mia, avvaloro questi voti con una speciale benedizione apostolica, che ora imparto a voi tutti e che estendo volentieri ai vostri familiari ed amici.

top