The Holy See
back up
Search
riga

VISITA PASTORALE IN LOMBARDIA

SALUTO DI GIOVANNI PAOLO II
ALLA POPOLAZIONE DI VENEGONO

Sabato, 21 maggio 1983

 

Cari Fedeli di Venegono.

Con sincera gioia dirigo a voi tutti il mio saluto in questo festoso giorno di vigilia di Pentecoste.

Saluto tutti gli abitanti di Venegono Inferiore, e anche quelli di Venegono Superiore, estendo il mio affettuoso pensiero da questi ridenti colli all’intero Varesotto.

Sono venuto a Milano per la conclusione del XX Congresso Eucaristico Nazionale Italiano. Desidero, quindi, dire anche a voi che il Mistero Pasquale di Cristo, morto e risorto, è il nostro Mistero. Noi ne viviamo per mezzo dell’Eucaristia, sacrificio di Cristo, cibo delle nostre anime. L’Eucaristia è in noi fonte inesauribile di amore, al quale siamo introdotti dallo Spirito Santo. Egli ci fa scoprire Cristo e ci fa vivere una vita nuova come “sacrificio perenne a Dio gradito”.

Cari fratelli e sorelle, quanti motivi di vera letizia e indicibile speranza! Accogliamoli e testimoniamoli con una fede cristiana sempre più sicura, serena, forte, che superi le tentazioni delle varie ideologie terrestri, incapaci di soddisfare la sete di Assoluto che l’uomo reca in sé; con una fede operosa che si traduca in amore vero per gli altri.

Benedico di cuore le vostre persone, le vostre famiglie e i bambini in particolare.

© Copyright 1983 - Libreria Editrice Vaticana

 
top