The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AGLI AMICI E AI SOSTENITORI DI «RADIOTELEPACE» DI VERONA

Lunedì, 28 novembre 1983

 

Carissimi fratelli e sorelle!

Sono sinceramente lieto di incontrarmi anche oggi con voi, amici e sostenitori di “Radiotelepace” di Verona, venuti a Roma per il Giubileo della Redenzione, in rappresentanza anche di tutti coloro ai quali ogni giorno giunge il messaggio che il vostro Ente da sei anni diffonde non solo nella diocesi di Verona, ma anche in quelle limitrofe.

Non posso non incoraggiare tale iniziativa la quale, con i moderni strumenti della comunicazione sociale, cerca di qualificarsi come una costante presenza e un’autentica testimonianza di verità e di bene per tutte le persone che credono a tali valori e desiderano realizzarli profondamente nella loro vita quotidiana.

Sono a conoscenza dei vari e complessi programmi, con cui “Radiotelepace” propone i messaggi del Papa, dei Vescovi di tutto il mondo, del Vescovo della diocesi; la preghiera, che conforta in modo speciale gli infermi; i problemi concernenti la “cultura della vita”, la famiglia, i giovani, gli anziani, gli handicappati e le vittime di quel contemporaneo flagello, qual è la droga.

Auguro che con metodi sempre adeguati e nuovi i vostri programmi siano un prezioso aiuto per l’evangelizzazione e la catechesi, i due grandi e fondamentali compiti di tutta la Chiesa, e che il vostro impegno, il vostro lavoro, la vostra dedizione siano premiati dal Signore.

In pari tempo, vi rivolgo un particolare auspicio per il fine specifico di questo vostro pellegrinaggio, che si svolge in occasione del Giubileo della Redenzione. Che questo sia per voi, e per tutti, un Anno veramente Santo, cioè sia un tempo di grazia, di salvezza, di santificazione; un anno in cui ciascuno di voi si senta chiamato ad un impegno singolare di penitenza, di rinnovamento, di conversione. Con tali voti invoco su tutti voi, sui vostri cari e su tutti gli amici e sostenitori di “Radiotelepace” l’abbondanza dei favori celesti, in pegno dei quali imparto la benedizione apostolica.

 

© Copyright 1983 - Libreria Editrice Vaticana

 

top