The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
DURANTE LA RECITA DEL SANTO ROSARIO
DIFFUSA DALLA RADIO VATICANA

Sabato, 1° ottobre 1983

 

Desidero far pervenire un cordiale saluto ai numerosi pellegrini, riuniti presso il Santuario mariano di Pompei per una veglia di preghiera in occasione del primo centenario della nota “Supplica”, composta dal Beato Bartolo Longo. Per mezzo della Radio Vaticana essi si sono uniti a noi nella recita della corona del Rosario, meditando i misteri della vita del Signore Gesù e della Madre sua, al sereno fluire delle “Ave Maria”.

Carissimi fratelli e sorelle, perseverate nella devozione alla Vergine Santissima, lasciandovi da lei guidare in ogni circostanza della vostra vita. Mettetevi in ascolto di questa Maestra impareggiabile, che vi parla di Gesù in particolare attraverso i “misteri del Rosario”, sintesi suggestiva ed efficacissima dell’intero Vangelo. Recitate la “corona” con fervore e semplicità, per attingervi la gioia del dovere compiuto, la fortezza nell’affrontare gli inevitabili dolori della nostra condizione umana, il coraggio ogni giorno rinascente nella contemplazione della gloria promessa da Dio ai suoi servi fedeli.

Nell’affidare voi e i vostri cari alla protezione materna di Maria, a tutti imparto con affetto la mia apostolica benedizione.

 

© Copyright 1983 - Libreria Editrice Vaticana

 

top