The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AI PARLAMENTARI DEL REGNO UNITO, MEMBRI DEL
GRUPPO PARLAMENTARE BRITANNICO-ITALIANO

Sala del Trono - Lunedì, 16 aprile 1984

 

Cari amici,

sono molto lieto di dare il benvenuto in Vaticano a voi, membri del gruppo parlamentare britannico-italiano del Regno Unito.

Sono passati quasi due anni dalla mia visita pastorale in Gran Bretagna. La vostra presenza qui oggi mi riporta a quelle sei magnifiche giornate nelle quali non solo i cattolici ma tutti gli abitanti del vostro Paese mi hanno dato il benvenuto e mi hanno dato la possibilità di sperimentare il genuino calore della loro ospitalità. Per me fu un momento di intenso dialogo con le vostre tradizioni religiose e civiche.

Come membri del Parlamento voi siete portatori di un’alta e responsabile missione di servizio al bene comune. In un mondo che è diventato sempre più complesso, il vostro non è certo un compito facile. I leader delle nazioni e della vita pubblica talvolta trovano difficile anche identificare che cosa costituisce realmente il bene comune al fine di perseguirlo e salvaguardarlo. Per questa ragione diventa imperativo riscoprire continuamente i valori umani e morali che rendono un popolo veramente grande e realmente felice.

In un mondo in cui la gente è sempre più conscia della sua personale dignità e dei suoi sacrosanti diritti, è vostro compito delineare il sentiero legislativo che creerà condizioni capaci di assicurare al meglio il bene comune. La vita della gente, la sua dignità umana, la sua capacità umana, la sua capacità di adempiere ai suoi doveri e responsabilità sono intimamente connesse alle condizioni della società create dalla legislazione. Il bene degli individui e dei popoli ha diretta influenza sulla scena internazionale e dunque tocca il problema della pace nel mondo. Ricordo queste cose, cari amici, per sottolineare la gravità delle vostre responsabilità di legislatori e la grandezza del servizio che siete in grado di rendere al vostro Paese e al mondo.

Vorrei aggiungere ancora una cosa: nell’affrontare le vostre responsabilità e nell’adempiere al vostro servizio, nel rispetto di tutti i sacrosanti diritti dell’umanità, voi avete anche la possibilità di promuovere una solida tradizione legislativa da trasmettere come un dono a coloro che verranno dopo di voi. In una parola, le vostre attività offrono la possibilità di una grande realizzazione personale perché danno eccellenti opportunità di rendere un duraturo contributo al benessere dell’umanità.

Prego Dio onnipotente di concedervi saggezza e fortezza nelle vostre vite personali e pubbliche. Che benedica abbondantemente le vostre famiglie e tutti coloro che rappresentate con i suoi doni di verità, di forza e di pace.

 

Copyright © Libreria Editrice Vaticana

 

top