The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AI MEMBRI DEL CORO POLIFONICO ISLANDESE E
DELL'ORCHESTRA DA CAMERA DI REYKJAVIK

Venerdì, 5 luglio 1985

 

Cari Amici provenienti dall’Islanda,

sono molto lieto di avere quest’occasione per dare il benvenuto in Vaticano a voi, membri del Coro Polifonico islandese e dell’Orchestra da Camera di Reykiavik.

La vostra arte è un mezzo che indubbiamente accresce la vostra sensibilità per i valori e i sentimenti umani più nobili. Sono certo, perciò, che la vostra visita a Roma e il vostro contatto con le molte ricchezze culturali di questa città costituisce per ognuno di voi un momento di particolare gioia e un’esperienza che rafforzerà ulteriormente la vostra decisione di porre i vostri talenti al servizio del vostro prossimo.

Molte vostre esecuzioni hanno un significato profondamente religioso. Prego perché in tutto ciò voi innalziate i vostri cuori alla contemplazione della paternità di Dio, la cui Provvidenza guida la vostra vita e benedice i vostri sforzi. La pace di Cristo vi sostenga.

Vi chiedo di portare i miei cordiali saluti ad ogni membro delle vostre famiglie e a tutti i vostri concittadini.

Vi assicuro che l’Islanda occupa un posto speciale nel mio cuore e nelle mie preghiere.

Dio vi benedica tutti abbondantemente!

 

Copyright © Libreria Editrice Vaticana

 

top