The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AI PARLAMENTARI BRITANNICI DEL GRUPPO «PRO-VITA»

Sabato, 13 dicembre 1986

 

Cari amici.

1. Sono lieto di dare il benvenuto in Vaticano a questo gruppo di parlamentari britannici e alle loro famiglie. Vi ringrazio di essere venuti a Roma e per i gentili sentimenti che vi hanno spinto a chiedere questa udienza.

La vostra presenza qui oggi mi ricorda la mia visita pastorale nel vostro Paese alcuni anni fa. Alcuni momenti particolari di quella visita restano vivacemente impressi nella mia mente e nel mio cuore. Penso per esempio all’incontro di preghiera per la famiglia che ebbe luogo nella città di York. In quell’occasione, parlai degli aspetti positivi della vita di famiglia nella società contemporanea e dei fenomeni negativi che le famiglie stanno sperimentando. Alcuni di voi ricorderanno che in quell’incontro diressi alcune parole alle pubbliche autorità, parole che vorrei ripetere oggi poiché sembrano appropriate al nostro incontro qui in Vaticano. Dissi: “Fate tesoro delle vostre famiglie. Proteggete i loro diritti. Sorreggete le famiglie per mezzo delle leggi e della giusta amministrazione. Permettete alle famiglie di esprimere la loro opinione prima di prendere decisioni politiche. Il futuro della vostra società e di tutta l’umanità, passa attraverso la famiglia” (IOANNIS PAULI PP. II Homilia ad Missam pro familiis in urbe “York” habita, 7, die 31 maii 1982: Insegnamenti di Giovanni Paolo II, V, 2 [1982] 2011).

So che come parlamentari britannici del Gruppo Pro-Vita, avete un profondo interesse per il bene della famiglia e per il bene dei vostri concittadini. In modo particolare i vostri sforzi sono diretti alla protezione della vita umana dal momento del concepimento fino alla morte naturale. Tali interessi testimoniano la vostra consapevolezza del primato dei valori morali e il vostro convincimento sulla dignità della vita umana.

2. Perciò sono fiducioso che sarete d’accordo con quanto ho affermato nella mia esortazione apostolica sul ruolo della famiglia cristiana nel mondo moderno: “Il grande compito che deve essere affrontato oggi per il rinnovamento della società è quello di riconquistare il significato ultimo della vita e i suoi fondamentali valori” (Familiaris Consortio, 8).

Ciascuno di noi può contribuire a questo grande compito. La famiglia sicuramente svolge un ruolo centrale, come fa la Chiesa attraverso la sua fedeltà a Cristo e al Vangelo. Voi in qualità di parlamentari dovete dare uno speciale contributo e io so che siete desiderosi di farlo. In questo offro il mio personale sostegno e incoraggiamento.

3. Nel contesto della società contemporanea, e specificatamente della società britannica, il vostro lavoro richiede di associarvi a persone di differenti estrazioni sociali e punti di vista. Dovete praticare continuamente l’arte del dialogo come persone di integrità e verità. Ciò significa che voi esponete coraggiosamente le vostre convinzioni mentre cercate di rivelare la porzione di verità che altri mostrano per la vostra considerazione. Voi non chiudete gli occhi a ciò che è ingiusto o sbagliato. Infatti più vi armonizzate con i veri valori morali, più diventate sensibili a ciò che è inconsistente con questi, ed è dannoso per il bene dell’umana famiglia. Questa crescente consapevolezza dovrebbe darvi un rinnovato coraggio per continuare, per scoprire le più profonde radici dell’ingiustizia e del male, per cercare i rimedi più adeguati e per perseverare negli sforzi per realizzare ciò.

La verità non ci permette di disperare dei nostri avversari. E non ci permette di eguagliarli negli errori che essi sembrano proporre. Piuttosto ci chiama continuamente a mantenere un profondo rispetto per tutta la gente, e ci stimola a fare appello alla ragione, alla coscienza e al cuore, senza mai perdere la speranza di arrivare ad una nuova e più profonda comprensione e soluzione.

Ci incontriamo oggi nel periodo di Avvento, un tempo nel quale la Chiesa si prepara a celebrare la festa della nascita del Salvatore. Questo è un periodo di speranza, un tempo di fede e di amore. Sia per ognuno di voi e per tutti i membri delle vostre famiglie un tempo speciale di grazia.

Dio vi benedica tutti.

 

© Copyright 1986 - Libreria Editrice Vaticana

 

top