The Holy See
back up
Search
riga

PAROLE DI GIOVANNI PAOLO II
PRIMA DELLA CONCELEBRAZIONE DELLA SANTA MESSA
DI SUFFRAGIO PER I CARDINALI DEFUNTI

Martedì, 11 novembre 1986

 

Riuniti attorno all’altare del Signore, ci accingiamo a celebrare il sacrificio eucaristico in suffragio delle anime dei compianti nostri fratelli, i cardinali defunti nel corso di quest’anno: i cardinali Ermenegildo Florit, Miguel Dario Miranda y Gomez, Laszlo Lékai, Carlo Confalonieri e Michele Pellegrino. Con loro desideriamo ricordare tutti i vescovi che dal novembre scorso sono tornati alla Casa del Padre. Per tutti questi nostri amati fratelli, noi vogliamo elevare una speciale preghiera a Gesù Cristo, giudice giusto e misericordioso. Egli che è morto in croce per tutti noi voglia concedere loro il premio per l’opera svolta a servizio della Chiesa di Cristo e per il bene dell’umanità, accogliendoli nella sua pace e nella gloria celeste.

La santa Messa, che stiamo per celebrare, sia anche per noi occasione e stimolo a ripensare al significato di questa nostra vita presente, alla sua precarietà e, al tempo stesso, alla sua preziosità in relazione a quella vita eterna che, mediante le buone opere, possiamo e dobbiamo conquistare e ricevere quale dono dell’infinita misericordia del Padre.

 

© Copyright 1986 - Libreria Editrice Vaticana

 

top