The Holy See
back up
Search
riga

RADIOMESSAGGIO DI GIOVANNI PAOLO II
ALLA NAZIONE AMERICANA

Venerdì, 28 agosto 1987

 

Cari americani,

saluto tutti voi con gioia e affetto: cattolici, protestanti ed ebrei; tutti i credenti e anche i non credenti. Saluto tutti voi nell’amore di Dio, non vedo l’ora di essere con voi di nuovo.

Otto anni fa feci la mia prima visita pastorale alla vostra nazione. Ricordo vivamente il calore e la gentilezza con le quali mi deste il benvenuto! Mi rallegro ardentemente di ritornare nella vostra grande terra!

Un importante tema è stato proposto per la mia seconda visita: Unità di lavoro nel servizio. Ci porta a considerare i modi nei quali i discepoli di Gesù Cristo possono servire il mondo con atti di altruismo. Il Concilio Vaticano II ci ricorda le gioie e le speranze, le angosce e le ansietà degli uomini e delle donne del nostro tempo. “Specialmente quelli che sono poveri o in qualche modo afflitti” sono le gioie e le speranze, le angosce e le ansietà di tutti i discepoli del Signore.

Questo tema ci porta anche a considerare un’altra realtà: intendo la crescita nell’unità che ha luogo tra i discepoli di Cristo precisamente attraverso il servizio che essi rendono agli altri. Per mezzo dei loro ministri e degli apostolati l’unità della Chiesa cresce e si fortifica

L’apostolo Paolo condivide con noi questa visione quando parla in questo modo della comunità dei discepoli del Signore: “È lui che ha stabilito alcuni come apostoli, altri come profeti, altri come evangelisti, altri come pastori e maestri, per rendere idonei i fratelli a compiere il ministero al fine di edificare il corpo di Cristo finché arriviamo tutti all’unità della fede e della conoscenza del Figlio di Dio...” (Ef 4, 11-13).

In questo spirito, allora, ritorno da voi nella vostra amata terra, un Papa pellegrino, che desidera unirsi a voi nel celebrare queste nobili opere di servizio, nella costruzione della nostra unità nel Signore. Dio che è Padre di tutti noi benedica abbondantemente gli Stati Uniti ora e nei giorni che verranno. Ci conduca ancora una volta insieme nella verità e nella pace, nella giustizia, nell’amore e nel servizio.

 

© Copyright 1987 -  Libreria Editrice Vaticana

top