The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AI MEMBRI DELL'ASSOCIAZIONE SS. PIETRO E PAOLO

Domenica, 11 gennaio 1987

 

Carissimi!

Porgo anzitutto il mio vivo ringraziamento al vostro presidente, avvocato Gianluigi Marrone, per le nobili parole, con cui si è reso interprete dei sentimenti, che vi animano in questo nostro incontro, e desidero anche manifestare a tutti voi la gioia di trovarmi, ancora una volta, in mezzo a voi, nella sede della vostra associazione, che è l’Associazione “della Casa del Papa”!

Vengo ancora una volta qui per contemplare, ammirare e anche per pregare dinanzi al presepio, che con tanta cura avete approntato sulla scia dell’intuizione religiosa e artistica di san Francesco d’Assisi; ma vengo soprattutto per dirvi pubblicamente la mia viva riconoscenza per l’opera che da quindici anni voi svolgete con costanza e con entusiasmo per realizzare le finalità istituzionali del vostro sodalizio.

Auspico che voi, tutti e singoli i membri dell’Associazione santi Pietro e Paolo, sappiate vivere, giorno dopo giorno, gli impegni specifici che avete assunto, quali sono quelli della particolare testimonianza di vita cristiana, di apostolato e di fedeltà alla sede apostolica. Vi esprimo e vi rinnovo oggi il mio compiacimento per il fatto che nel Palazzo apostolico si riunisca una numerosa schiera di laici - ragazzi, giovani, uomini maturi -, che intendono approfondire con serietà e con metodo la conoscenza del messaggio di Gesù e realizzarlo, con la grazia di Dio, in tutta la sua pienezza, dando prova, in maniera particolare, di una speciale adesione alla persona e al magistero del romano Pontefice.

Continuate, con sempre maggiore impegno, in questo itinerario spirituale, profittando e servendovi degli aiuti che il sodalizio vi mette a disposizione mediante le sue varie iniziative che fanno capo alle sezioni, in cui esso è strutturato. In questa privilegiata circostanza mi piace ricordare, con sensi di apprezzamento, i servizi di ordine e di vigilanza che i membri della sezione liturgica, con tanto decoro e signorilità, svolgono regolarmente nella Basilica di San Pietro e, in modo speciale, durante le funzioni a cui partecipa il Papa.

Mentre vi porgo i miei sentiti auguri per un sereno nuovo anno, affido i vostri ideali e i vostri propositi al cuore materno di Maria santissima “Virgo Fidelis” e vi imparto la benedizione apostolica, che estendo alle vostre famiglie e a tutte le persone, che vi sono care.

 

© Copyright 1987 -  Libreria Editrice Vaticana

 

top