The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AD UN GRUPPO DI «PUERI CANTORES»
DI TROIS RIVIÈRES - QUÉBEC

Sabato, 4 luglio 1987

 

Cari piccoli cantori di Trois Rivières.

Guardando i vostri volti ho l’impressione che siate felici d’essere vicino al Papa, per celebrare ancora il 40° anniversario di fondazione della vostra Scuola di canto liturgico corale. Anche per me è una gioia accogliervi qui e vorrei soprattutto incoraggiarvi nel vostro ruolo importante, compiuto durante le cerimonie liturgiche.

Con l’aiuto illuminato dei vostri responsabili nella formazione al canto della Chiesa, mirate continuamente alla perfezione. La qualità delle vostre esecuzioni può e deve avvicinarvi a Dio, essa deve anche far sentire al popolo cristiano riunito dal culto la grandezza e i benefici dei misteri della salvezza.

È certo che la vostra appartenenza a una Scuola di canto, la vostra assiduità alle ripetizioni, la vostra partecipazione regolare alle celebrazioni del culto, richiedono da parte vostra molta buona volontà e anche alcuni sacrifici. Ma questa generosità genera in voi una fede profonda di amore al Signore, e quindi una gioiosa disponibilità nei confronti del vostro ambiente abituale. Non si può infatti celebrare il Signore senza essere colti dalla sua presenza, dalla sua luce e dalla sua carità, dalla sua pace e dalla sua gioia.

Chiedo al Signore di entusiasmare sempre di più il vostro servizio alla Chiesa e vi benedico nel suo nome.

 

© Copyright 1987 -  Libreria Editrice Vaticana

 

top