The Holy See
back up
Search
riga

VIAGGIO APOSTOLICO NEGLI STATI UNITI D’AMERICA E IN CANADA

ATTO DI AFFIDAMENTO ALLA MADONNA

PREGHIERA DI GIOVANNI PAOLO II

«Dodger Stadium» (Los Angeles)
 Mercoledì, 16 settembre 1987

 

1. Desidero ora rivolgere ancora una volta i miei pensieri alla Donna di fede e di tutta la storia della salvezza: Maria, la Madre di Gesù e Madre della sua Chiesa, Maria, la Patrona degli Stati Uniti con il titolo di Immacolata Concezione.

Io ti affido, Vergine Madre di Dio, tutti i fedeli di questo Paese. Io te li affido, non solo come singoli uomini e donne nella nobiltà della loro persona ma in qualità di comunità cristiana, che vive insieme la vita del tuo Figlio divino.

 Io ti affido i miei fratelli vescovi nella loro grande missione di pastori al servizio del popolo di Dio, in comunione con il successore di Pietro. Ti affido tutti i sacerdoti, i quali operano generosamente in nome del buon pastore; tutti i diaconi che rendono testimonianza del servizio di Cristo; tutti i religiosi, uomini e donne, che proclamano con la loro vita la santità di Dio; tutti i laici che operano in virtù del loro Battesimo e della loro Cresima per ordinare tutti gli affari temporali secondo il disegno di Dio.

Ti affido tutto il santo popolo di Dio - il popolo pellegrino di Dio - chiamato ad essere consapevole della sua dignità cristiana, chiamato alla conversione, chiamato alla vita eterna.

Ti affido in particolar modo le famiglie dell’America, nella loro ricerca della santità, nella loro lotta contro il peccato, nella loro vocazione ad essere cellule vitali nel corpo di Cristo. Ti chiedo di benedire tutti i mariti e le mogli, tutti i padri e le madri, e di confermarli nella loro nobile vocazione di amore umano, e di apertura alla vita. Ti affido i bambini di questa generazione chiedendoti di preservarli nell’innocenza, di proteggerli da tutti i mali e gli abusi, e fa’ che crescano in un mondo di pace, giustizia e amore fraterno.

Ti affido tutte le donne della Chiesa e la causa del loro autentico progresso umano nel mondo insieme alla loro piena partecipazione alla vita della Chiesa, secondo l’autentico disegno di Dio. Possano esse trovare in te, o Maria, e nella libertà che fu tua - dal momento della suprema liberazione nella tua Immacolata Concezione - il segreto di vivere totalmente la propria femminilità in pienezza, progresso e amore.

Affido alla tua protezione i giovani che rappresentano il futuro degli Stati Uniti. Prego affinché dal tuo Figlio Gesù Cristo possano apprendere il significato della vita, e arrivino a comprendere fino in fondo la chiamata a servire i loro simili; che essi possano scoprire il profondo adempimento dell’amore casto, e la gioia e la forza che vengono dalla speranza cristiana.

Affido alla tua amorevole cura gli anziani, con tutte le loro gioie e sofferenze, e anche con la loro continua missione di servizio nella tua Chiesa. Ti chiedo di confortare e assistere i moribondi, e di rinnovare in seno all’intera comunità il senso dell’importanza della vita umana a ogni stadio anche quando è debole e indifeso.

Ti chiedo di assistere le persone sole con i loro bisogni particolari e la loro missione speciale. Dona loro la forza di vivere secondo le Beatitudini e di servire con generosità e letizia.

2. Ti affido tutti coloro che sono impegnati nella grande lotta cristiana della vita: tutti coloro che malgrado la debolezza umana e i ripetuti errori, si sforzano di vivere conformemente alla parola di Dio; tutti coloro che sono confusi sulla verità e sono tentati di chiamare male il bene e buio la luce: tutti coloro che anelano alla verità e cercano la speranza.

Ti chiedo di mostrarti ancora una volta come una Madre con quella profonda sollecitudine umana che fu tua a Cana e in Galilea. Aiuta tutti coloro che sono oppressi dai problemi della vita. Consola chi soffre. Conforta chi è triste e depresso, chi è tormentato nello spirito, chi è senza famiglia, senza affetti o amici.

Assisti i poveri e i bisognosi, e coloro che sono soggetti a discriminazioni o ad altre forme di ingiustizia. Soccorri i disoccupati. Guarisci gli ammalati. Aiuta gli handicappati e gli invalidi, così che essi possano vivere in modo conforme alla loro dignità di figli di Dio. Risveglia le coscienze di noi tutti per rispondere alle necessità degli altri, con giustizia, misericordia e amore.

3. Tramite la tua intercessione chiedo che i peccatori possano essere riconciliati, e che tutta la Chiesa d’America possa diventare sempre più attenta alla chiamata di Cristo alla conversione e alla santità della vita.

Prego affinché tutti coloro che sono battezzati in Cristo tuo Figlio si rafforzino nella grande causa dell’unità cristiana, secondo la sua volontà.

Chiedo le tue preghiere affinché i cittadini possano lavorare insieme per sconfiggere il male con il bene, opporsi alla violenza, respingere la guerra e le sue armi, sconfiggere il problema della fame, vincere l’odio, e porre rimedio a tutte le forme di ingiustizia personale, sociale, nazionale e internazionale.

Ti chiedo di rafforzare il popolo cattolico nella verità e nell’amore, nella sua obbedienza ai comandamenti di Dio, e nella sua fedeltà ai sacramenti.

Vergine Madre di Dio, Nostra Signora degli Angeli ti affido tutta la Chiesa d’America. Aiutala a eccellere in sacrificio e servizio. Purifica il suo amore, rinnova la sua vita e convertila costantemente al Vangelo del tuo Figlio. Guida i suoi figli con tutti i loro fratelli cristiani e non cristiani alla vita eterna, per la gloria del tuo Figlio Gesù Cristo, che vive e regna con il Padre nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

 

© Copyright 1987 -  Libreria Editrice Vaticana 

 

top