The Holy See
back up
Search
riga

RADIOMESSAGGIO DI GIOVANNI PAOLO II
AD UN GRUPPO DI GIOVANI PELLEGRINI A LOURDES

Solennità dell’Assunzione della Beata Vergine Maria
Lunedì, 15 agosto 1988

 

Cari amici pellegrini a Lourdes,
Sia lodato Gesù Cristo!

Il mio pensiero affettuoso vi raggiunge in quest’ora: voi, che partecipate al pellegrinaggio nazionale francese, voi giovani venuti dall’Italia, dall’Inghilterra, dall’Irlanda, dalla Spagna, dalla Germania, dalle Fiandre, dai Paesi Bassi, dalla Polonia, voi, “camminatori di Dio” di tutti i paesi!

Voi avete cantato insieme la preghiera a Maria, portando le vostre fiaccole per le strade della città e nella grotta. Avete proclamato insieme che Gesù, Figlio di Maria, è la luce sul cammino degli uomini.

Attraverso questa commovente liturgia, voi date al mondo una immagine vera della Chiesa: l’immagine di un popolo di fratelli e sorelle, uniti dal Battesimo, che cantano la loro gioia di aver trovato una ragione di vita, poiché si sanno amati da Dio e che desiderano portare la luce di Cristo in tutte le parti della terra.

Giovani che stasera mi ascoltate, voi siete a un bivio cruciale. Forse vi state domandando: “Con chi devo camminare nella mia vita?”. È questo il momento di dire a Cristo ciò che Pietro gli disse un giorno, in un mirabile impeto di fiducia: “Signore, da chi andremo? Tu solo hai parole di vita eterna” (Gv 6, 68).

Tu solo, Signore, ci guidi sui sentieri della vita.

Molti tra voi, lo so, hanno intenzione di pregare questa notte con Maria. In quel luogo in cui la Vergine ha ripetuto il richiamo evangelico alla conversione, vi rinnovo l’invito a lasciarvi riconciliare con Dio. Ricevete il sacramento del perdono, che Gesù ha affidato alla Chiesa come dono del suo amore per gli uomini.

Ponetevi all’ascolto della Vergine: ella vi farà scoprire la vostra missione di battezzati nella Chiesa, come fece con Bernardette. Ella vi farà scoprire il servizio che siete chiamati a prestare alla famiglia umana.

Voi tutti siete chiamati a dare speranza all’umanità trasformandola dall’interno con la forza del Vangelo. Alcuni lo faranno fondando una famiglia cristiana che diverrà una realtà missionaria. Altri si sentiranno chiamati a vivere casti, poveri e disponibili nella vita religiosa per rispecchiare le beatitudini. Altri ancora saranno disposti a consacrare la vita come diaconi o sacerdoti per guidare il Popolo di Dio.

A ciascuno di voi la Vergine rivolge oggi la grande raccomandazione che fece a Cana, quando venne a mancare il vino per il banchetto di nozze: “Fate quello che vi dirà”. Perché la vostra vita mantenga la gioia della festa, nel servizio agli altri, dinamico e lieto, cercate di compiere ciò che domanda Cristo, ripetendo anche voi il “fiat” di Maria: “Ecco la serva del Signore”.

Cari amici, alla solenne chiusura dell’anno mariano, la Vergine vi dice con insistenza: “Fate quello che mio Figlio vi dirà”. È il messaggio di Lourdes.

Il Papa saluta poi i giovani provenienti dai diversi Paesi nelle loro diverse espressioni linguistiche.

POUR VOUS AIDER à répondre généreusement à l’appel du Christ, je vous envoie de grand cœur ma Bénédiction Apostolique. Je bénis également tout le peuple rassemblé à Lourdes, et très spécialement les malades.

* * *

I AM VERY HAPPY to send greetings to the young people who have come on pilgrimage to Lourdes. Dear friends in Jesus: Mary is the Mother of God because she is first of all obedient to God’s word. Like Mary, let the word of God find a home in you. God’s word is spirit and life. It will bring you salvation and peace and joy.

* * *

MI MÁS AFECTUOSO saludo se dirige a vosotros, queridísimos jóvenes, llegados principalmente desde los más diversos lugares de España y de América Latina, para participar con profundo espíritu de fe en esa magna manifestación nocturna en homenaje a la Madre del Salvador!

Como recuerdo de este entrañable encuentro con la Virgen María en su Santuario de Lourdes, os invito a seguir su lección de vida a lo largo de vuestro peregrinar terreno.

A todos os bendigo de corazón.

* * *

GIOVANI DI lingua italiana, che siete costì convenuti, a voi il mio saluto cordiale!

Insieme con la Vergine Maria, ponetevi sulle orme di Cristo, per recare al mondo la parola liberatrice del Vangelo.

Il mondo ha bisogno di Cristo! Sentite la fierezza di essere gli ambasciatori con la parola e con la vita.

A tutti la mia Benedizione.

* * *

MIT MARIA zu Christus! Das sei mein Gebetswunsch für euch heute und auf eurem weiteren Lebensweg. Auf ihre Fürsprache begleite euch der Herr mit seinem besonderen Segen.

* * *

SERDECZNE WITAM i pozdrawiam pielgrzymów polskich - zwłaszcza młodzież - przybyłych do Lourdes na zakończenie Roku Maryjnego. Bogarodzica Dziewica, stale obecna w tajemnicy Chrystusa i Kościoła, niech będzie dla każdego z Was “Gwiazdą przewodnią” w ziemskim pielgrzymowwaniu wiary do wiecznych przeznaczeń. Z serca Wam błogosławię.

 

© Copyright 1988 - Libreria Editrice Vaticana

 

top