The Holy See
back up
Search
riga

VISITA PASTORALE A FERMO E A PORTO SAN GIORGIO

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
ALLA POPOLAZIONE DI PORTO SAN GIORGIO

Venerdì, 30 dicembre 1988

 

Cari fratelli e sorelle.

Sono lieto di essere venuto fin qui, in questa cittadina marinara, davanti all’Adriatico.

Ringrazio di cuore il signor sindaco per le parole di omaggio, che ha voluto indirizzarmi in nome della cittadinanza, alla quale rivolgo il mio affettuoso saluto.

Saluto cordialmente l’Arcivescovo monsignor Cleto Bellucci e tutte le autorità religiose e civili presenti e ringrazio voi, fratelli e sorelle, per l’accoglienza riservatami, segno della sincerità dei vostri sentimenti.

Siamo ancora tutti immersi nel clima natalizio, mentre restiamo in attesa del nuovo anno, che auguro segni per ciascuno di voi, per le Marche, per l’Italia, per il mondo, una tappa di vita serena e costruttiva. L’accettazione del messaggio recato da Gesù sulla terra costituisce una garanzia di sicuro progresso verso una convivenza più giusta e più umana. La venuta del Verbo di Dio fra gli uomini, infatti, li ha resi più vicini a Dio, che è Padre comune, e più vicini tra di loro, perché li ha trasformati in fratelli. Cristo ha valorizzato la nostra vita umana, indicando la via dell’autentica grandezza.

Carissimi, colgo volentieri l’occasione di questo incontro per esprimervi il mio compiacimento per la simpatia con cui offrite ospitalità alle comunità neo-catecumenali, apprezzando la proposta di vita cristiana che da essa promana. L’impegno di tradurre il Vangelo nella vita, attuando con coerenza le esigenze del proprio Battesimo, porta ad un arricchimento degli stessi rapporti umani ed avvia ad una convivenza più lieta ed appagante.

Sappiate trarne anche voi incentivo per un cristianesimo più intenso, che diventi testimonianza anche per chi ancora non è giunto alla piena adesione al Vangelo. I nostri contemporanei, specie i giovani, che avvertono in profondità il fascino del divino, hanno bisogno di vedere modelli concreti in cui rispecchiarsi, per decidersi con l’aiuto della grazia a muovere i passi necessari verso quella vita nuova, insieme divina e umana, che il Verbo incarnato ha portato sulla terra.

Siate, con la vostra vita, i costruttori di un mondo più bello perché più cristiano!

Vi benedico tutti di gran cuore.

 

© Copyright 1988 - Libreria Editrice Vaticana

 

top