The Holy See
back up
Search
riga

VISITA PASTORALE A MESSINA E A REGGIO CALABRIA

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AI RELIGIOSI ROGAZIONISTI

Messina - Domenica, 12 giugno 1988

 

Ringrazio dell’ospitalità che abbiamo ricevuto nella vostra casa, in questa casa dove la figura del servo di Dio, padre Annibale Di Francia, è ancora spiritualmente presente. Il suo carisma corrisponde profondamente a quello che è il nucleo stesso del Vaticano II, perché il Vaticano II ci parla del Popolo di Dio in missione: “Ecclesia in statu missionis”, la Chiesa è una missione, la continuazione della missione del Figlio e dello Spirito Santo. Allora “Rogate Dominum messis ut mittat operarios in messem”, vuol dire: guardate alla missione, guardate dappertutto, ovunque alla missione della Chiesa. La Chiesa, che è sempre in missione, ha bisogno di missionari. Occorre ritornare alla sorgente di quella missione, vuol dire, al Padre, “Dominum messis”, per avere questi missionari, sacerdoti missionari, religiose, religiosi missionari, missionari laici. Vi ringrazio per questa ospitalità come anche per questi momenti d’incontro con il carisma del vostro fondatore.

Come segno di ringraziamento vorrei offrire la benedizione, insieme con il Cardinale ed i Vescovi qui presenti, alla vostra comunità, ai membri della Congregazione Rogazionista, alle carissime suore e poi ai giovani e ai ragazzi che hanno trovato in questa casa la loro casa. Il Signore benedica tutti.

 

© Copyright 1988 - Libreria Editrice Vaticana

 

top