The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AD UN GRUPPO DI GENDARMI DI EISENSTADT

Giovedì, 9 febbraio 1989

 

Eccellentissimo signor Vescovo,
cari fratelli e sorelle.

In occasione del vostro pellegrinaggio a Roma per visitare le tombe degli apostoli Pietro e Paolo e i luoghi significativi dell’arte cristiana e della antica cultura europea, avete espresso il desiderio di incontrarmi e di contraccambiare la visita che ho fatto in Austria nello stupendo Burgenland. Sono molto felice di vedervi e vi ringrazio per la vostra dimostrazione di affetto.

È ancora vivo in me il ricordo della vostra patria dove, grazie alla fraterna amicizia che ho fin dal Concilio con il vostro Vescovo Stefan László, già Arcivescovo di Cracovia, ho potuto soggiornare e infine, in occasione del mio secondo viaggio pastorale, celebrare a Trausdorf l’Eucaristia con voi, i vostri concittadini e un gran numero di credenti dell’Ungheria e della Croazia.

Durante quell’incontro abbiamo riconosciuto insieme che la grande comunità della Chiesa supera ogni confine di ordine culturale, linguistico e territoriale.

“La fede oltrepassa le frontiere”, questo deve essere il leit-motiv spirituale del lavoro pastorale della vostra diocesi nel 1989. Questo vale anche per voi che fate da ponte con i popoli dell’Europa dell’Est e per l’uomo proiettato verso Dio e il prossimo. Vi incoraggio quindi ad affrontare questo tema attuale con diverse dimensioni, sia nella vita pubblica che privata. Un esempio luminoso sarà per voi il vostro patrono san Martino.

Cari fratelli e sorelle, il vostro gruppo è composto soprattutto da membri della gendarmeria del Burgenland. Durante la mia visita pastorale l’anno scorso avete dovuto compiere un grande lavoro, perché la celebrazione di Trausdorf potesse svolgersi in una degna cornice. Ancora una volta desidero dirvi: “Dio ve ne renda merito”.

Vi auguro un felice soggiorno nella città eterna. A voi e ai vostri cari i miei migliori auguri, soprattutto per il vostro impegno di grande responsabilità, e la mia benedizione apostolica.

 

© Copyright 1989 - Libreria Editrice Vaticana

 
top