The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AD UNA DELEGAZIONE DELLA «EVANGELICAL LUTHERAN
CHURCH IN AMERICA»

Giovedì, 12 gennaio 1989

 

Cari amici. “Grazia a voi e pace” (1 Ts 1, 1).

Sono lieto di ricevervi, stimati rappresentanti della Chiesa luterana evangelica in America, durante la vostra visita alla città dei santi apostoli Pietro e Paolo. La loro testimonianza a Roma (la predicazione della Parola di Dio e l’effusione del loro sangue) è eredità comune di tutti i cristiani e, nonostante le divisioni che continuiamo a vivere, ci parla della nostra comune fede in Cristo.

Vi chiedo la cortesia di portare i miei calorosi saluti al Vescovo Chilstrom, che ho avuto il piacere di incontrare lo scorso gennaio. Ringrazio per la sua lettera gentilmente trasmessami, insieme con la bozza di un documento sull’ecumenismo in preparazione per la Chiesa luterana evangelica in America. Apprezzo l’impegno nella ricerca dell’unità ancora una volta manifestato.

Gesù chiamò i suoi discepoli al compito dell’evangelizzazione, dicendo loro di ammaestrare tutte le nazioni, di battezzare e insegnare nel suo nome (cf. Mt 28, 19-20). Alla luce di questa responsabilità, la questione dell’unità tra i cristiani diventa una chiara ed urgente priorità. Il mondo ha fame di cibo spirituale; gli uomini e le donne hanno bisogno del messaggio evangelico. “Beati coloro che ascoltano la Parola di Dio e la osservano!” (Lc 11, 28). Purtroppo le divisioni tra i cristiani pongono ostacoli nella strada dell’evangelizzazione, e sovente allontanano dal messaggio di riconciliazione che è al cuore del Vangelo.

Ascoltiamo il potente richiamo di san Paolo ai fedeli di Efeso: “Vi esorto... a comportarvi in maniera degna della vocazione che avete ricevuto... cercando di conservare l’unità dello spirito per mezzo del vincolo della pace” (Ef 4, 1. 3). Luterani e cattolici, essendo cristiani, hanno la responsabilità davanti a Dio di continuare a cercare la piena comunione e incoraggiarsi gli uni gli altri in questo impegno, per amore del Vangelo.

Sono felice pertanto di sapere che le relazioni tra luterani e cattolici negli Stati Uniti negli ultimi anni sono in continuo miglioramento. La vostra visita qui è un segno ulteriore di incoraggiamento e prego per voi.

 “Grazia e pace sia concessa a voi in abbondanza nella conoscenza di Dio e di Gesù Signore nostro” (2 Pt 1, 2). Dio benedica il vostro pellegrinaggio ecumenico.

 

© Copyright 1989 - Libreria Editrice Vaticana

 

top