The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
DURANTE LA VISITA ALLA CASA GENERALIZIA
DELLE SUORE DELLA SACRA FAMIGLIA

Domenica, 2 luglio 1989

 

Care suore, voglio ringraziare oggi, insieme con voi, la Santissima Trinità, il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, per la vocazione della vostra congregazione, la congregazione della Sacra Famiglia di Nazaret. È un dono di Dio per la Chiesa, per la Chiesa in Roma, in Polonia, negli Stati Uniti, nei diversi paesi dell’Europa, in Australia e ovunque la vostra congregazione si è radicata.

Voglio ringraziare per questo dono con il quale la divina Provvidenza ha arricchito la Chiesa e la società per mezzo della vostra fondatrice, la beata Maria Siedliska.

Voglio ringraziare, insieme con voi, per il dono della sua vocazione personale, per il cammino che ella ha compiuto dalla sua terra natale fino a Roma per realizzare ciò che il buon Pastore la chiamava a compiere.

Voglio ringraziare per tutte le sue opere, per la benedizione della divina Provvidenza sulla sua attività come fondatrice della congregazione della Sacra Famiglia.

Infine, voglio ringraziare, insieme con voi, per il dono della beatificazione, che ha confermato l’eroicità della sua vita nell’anno del Signore 1989.

Per tutto questo ringraziamo presso questo altare, insieme con tutti i presenti ed anche insieme con tutti la vostra congregazione, ovunque si trovi nel mondo per lavorare per il fine fissato dalla vostra fondatrice e in sintonia con il suo carisma.

Al termine della Messa, prima di impartire la Benedizione, Giovanni Paolo II si rivolge nuovamente alle religiose.

Imploriamo ora la benedizione nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo su tutti i presenti, su tutte le vostre consorelle nel mondo, ovunque si trovino, su tutti coloro che sono abbracciati dal vostro apostolato: innanzitutto le famiglie, la gioventù, coloro che avvicinate attraverso l’apostolato nelle scuole, attraverso la catechesi, attraverso le parrocchie, attraverso l’apostolato fra i malati e gli anziani, tutti coloro ai quali deve giungere il cuore della Sacra Famiglia. Attraverso l’intercessione della Sacra Famiglia di Nazaret, Gesù, Maria e Giuseppe, imploriamo la benedizione della Santissima Trinità su tutti coloro che portate nei vostri cuori e su tutti coloro che hanno speciale bisogno di questa benedizione.

 

© Copyright 1989 - Libreria Editrice Vaticana

 
top