The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AD UN GRUPPO DI DIPLOMATICI LATINOAMERICANI

Venerdì, 7 luglio 1989

 

Egregi signori e signore.

È motivo di soddisfazione avere questo incontro con voi, funzionari del corpo diplomatico latinoamericano, che avete concluso a Firenze un corso di specializzazione in relazioni internazionali, patrocinato dal ministero degli esteri italiano.

Ringrazio per le gentili parole che uno di voi, a nome di tutti, ha avuto la cortesia di rivolgermi e che riflettono anche i sentimenti di tanti vostri concittadini che vedono nella Chiesa e nella sua missione evangelizzatrice una voce che difende la pace, la libertà, la giustizia e i diritti dell’uomo.

Sono qui rappresentati tutti i paesi latinoamericani che ho visitato o spero di visitare. Il fatto stesso di aver partecipato insieme a questo corso, deve stimolarvi a lavorare solidalmente per accrescere progressivamente l’intesa e la necessaria cooperazione fra i popoli e le nazioni, tanto necessari ai giorni nostri. Infatti, il vostro mandato, come diplomatici, è lavorare per il dialogo, la pace, la convivenza e lo sviluppo integrale delle nazioni. Questi sono degli obiettivi che meritano la maggior attenzione possibile e le migliori energie.

La Chiesa, da parte sua, cerca di promuovere la crescita umana e spirituale, come anche il progresso morale, a tutti i livelli sociali, affinché ogni persona possa godere pienamente della sua dignità. Così, la Chiesa cerca di dare testimonianza del senso trascendente dell’esistenza umana senza dimenticare la necessaria solidarietà che unisce tutti gli uomini, figli di Dio, nella costruzione di un mondo sempre più fraterno.

Concludendo questo gradito incontro, chiedo a Dio che vi ispiri e aiuti nel vostro alto e importante incarico, affinché possiate affrontarlo con spirito aperto e generoso, con un deciso spirito di servizio e profonda coscienza morale. A lui raccomando le vostre persone e le vostre famiglie, insieme agli abitanti dei vostri paesi, mentre imparto di cuore la mia benedizione apostolica.

 

© Copyright 1989 - Libreria Editrice Vaticana

 
top