The Holy See
back up
Search
riga

ALLOCUZIONE DI GIOVANNI PAOLO II
DURANTE IL CONCISTORO PER LA PRESENTAZIONE
DELLE CAUSE DI CANONIZZAZIONE DI CINQUE BEATI

Palazzo Apostolico Vaticano - Lunedì, 13 marzo 1989

 

Ogni qualvolta devo occuparmi del culto dei santi e delle sante nella Chiesa di Dio in terra, provo una particolare gioia e consolazione, poiché vedo che difficilmente qualcosa contribuisce non solo a sostenere ma anche ad infiammare la pietà quotidiana dei fedeli, quanto la celebrazione dei nuovi santi nelle singole Chiese e nelle famiglie religiose. Per quanto riguarda le mutate condizioni di vita sulla terra, i loro perenni esempi di santità tra le circostanze più svariate ci insegnano continuamente a rendere efficaci per la salvezza le dottrine e le norme di vita che troviamo nel Vangelo di Cristo e nella sana tradizione della Chiesa.

La vostra presenza questa mattina è per me motivo di grande conforto, perché so bene che siete convenuti con l’intento di conoscere alcuni fatti di particolare importanza nella Chiesa e per esprimere il vostro autorevole parere. Questo compito specifico di aiutare il Sommo Pontefice spetta di diritto al vostro stato e alla vostra opera nella Chiesa. Innanzitutto apprenderete le mie decisioni e i miei decreti sulle provvisioni di Chiese, necessità delle Chiese particolari alle quali ho provveduto. Si passerà poi alle cause di alcuni beati e beate, cinque in totale, i cui processi portati a termine indicano chiaramente che si devono iscrivere subito nell’albo dei santi.

Si tratta di Agnese di Boemia, Gaspare Bertoni, Clelia Barbieri, Alberto Chmielowski, Riccardo Pampuri. So che di ciascuno di essi avete avuto un compendio sulla vita e sulla santità e ora vi verrà chiesto di esprimere il vostro parere.

In queste come in tutte le più importanti cause e preoccupazioni della Chiesa universale, preghiamo con tutto il cuore che il grande patrono della Chiesa, fedelissimo custode di Gesù Cristo e della sua santissima madre Maria, Giuseppe, santo artigiano, ci assista e con la sua intercessione dal cielo ci aiuti, lui che la comunità dei fedeli celebrerà sabato prossimo e il cui esempio si impegnerà a imitare.

 

© Copyright 1989 - Libreria Editrice Vaticana

 

top