The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AI NUOVI
DIACONI DEL PONTIFICIO COLLEGIO AMERICANO DEL NORD

Venerdì, 27 aprile 1990

 

Cari fratelli e sorelle in Cristo.

Sono lieto di salutare i diaconi recentemente ordinati del Pontificio Collegio Americano del Nord, insieme al rettore e alla facoltà del Collegio, e i numerosi familiari e amici che sono venuti a Roma per celebrare la felice occasione dell’Ordinazione di ieri. Cari giovani: nel vostro servizio alla Chiesa, possiate trovare sempre gioia nel seguire l’esempio del Maestro, che è venuto “non per essere servito ma per servire” (Mt 20, 28), e che liberamente scelse, nell’obbedienza amorevole alla volontà del Padre, di dare la sua vita per la salvezza del mondo. Assicurandovi delle mie sentite preghiere per la fecondità del ministero che vi è stato affidato, raccomando tutti voi, con le parole dell’apostolo Paolo, “a Dio e alla parola della sua grazia che ha il potere di edificare e di concedere l’eredità con tutti i santificati” (At 20, 32).

Negli anni che avete dedicato a percepire la vostra vocazione, ognuno di voi è venuto a conoscere qualcosa dell’immensa potenza della parola di Dio nel portare saggezza, forza e pace ai cuori umani. Nelle vostre predicazioni e nel vostro servizio pastorale al popolo di Dio, vi prego di essere sempre testimoni convincenti del potere della sua grazia che reca sollievo e pace. Cosa di meglio potete rendere al Signore, per tutto ciò che egli vi ha dato, se non dividere generosamente con altri ciò che voi stessi avete ricevuto (cf. 1 Pt 4, 10). Inoltre desidero esprimere in modo particolare ai genitori e ai familiari dei nuovi diaconi la gratitudine della Chiesa per la testimonianza della loro fede, che ha contribuito non poco alla gioia di questi giorni. Possa Dio ricompensare tutti voi per i sacrifici che avete fatto in favore dei vostri figli e dei vostri fratelli, e per l’incoraggiamento e il sostegno che gli darete nel loro sforzo di essere ministri fedeli della Chiesa e predicatori della parola di vita. Affidando ognuno di voi alle preghiere e all’amorevole protezione della benedetta Vergine Maria, Madre di Dio e Madre della Chiesa, cordialmente imparto la mia benedizione apostolica, che volentieri estendo a tutti i membri delle vostre famiglie che sono a casa.

 

© Copyright 1990 - Libreria Editrice Vaticana

 

top