The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AI MEMBRI DELL’ASSOCIAZIONE AUSTRIACA «K.A.V. BAJUVARIA»

Sabato, 28 aprile 1990

 

Cari membri della Bajuvaria!

In questo semestre celebrate il vostro 70° anniversario della fondazione. A questo giubileo, per il quale mi congratulo sinceramente con la Bajuvaria, avete unito un pellegrinaggio nella Città Santa, vi do il mio più cordiale benvenuto. Un giubileo offre sempre la possibilità di guardare al passato e al futuro. Con orgoglio potete constatare che i più eminenti rappresentanti della Chiesa, nella società e nella politica dell’Austria sono e sono stati dei membri della Bajuvaria. Essi si sono affermati nel lavoro e nella loro vita da cristiani con opere notevoli; perciò vi incoraggio a perseverare nei vostri sforzi e ideali e a guardare con sicurezza al vostro futuro. Con la necessaria perseveranza del vostro lavoro in futuro dovrete assumervi le vostre responsabilità, senza dover per questo rinunciare alla protezione e al sostegno di Altro. Il nostro Credo ci insegna che noi uomini non possiamo creare la salvezza da soli, essa deve venire da Altro.

Noi non possiamo considerare la terra solo un circolo chiuso “mondo-uomo-mondo”! Il mondo nasconde in sé una relazione continua con il Creatore e “il nostro cuore è inquieto finché non trova riposo” in lui. Ogni insegnamento dell’uomo e del mondo che trascura questa relazione trascendentale corre il grande pericolo di diventare un’ideologia totalitaria. Perciò vi esorto energicamente a dare al vostro principio di “religio” nella vita l’adeguato spazio. Il regno di Dio è completamente affidato all’uomo attraverso Gesù Cristo e in lui lo stesso regno di Dio è affidato all’uomo come missione. Gli è affidato come comandamento d’amore a Dio e al prossimo, come comandamento d’amore sociale. Gli è stato affidato per creare una nuova civiltà e una nuova cultura che si basa sulla verità, sulla giustizia, sull’amore e sulla libertà. Gli è stato affidato per garantire e per custodire la dignità di ogni essere umano dalla concezione fino alla morte. Il criterio della serietà del principio di “religio” esisterà, fino al punto in cui voi darete buoni risultati come cristiani nella famiglia, nel lavoro, e nella società.

Il 70° anniversario della fondazione può essere anche occasione per una riflessione per prepararvi con coraggio e sicurezza alle vostre responsabilità per il passo nel terzo millennio dopo Cristo. A voi così come a tutti i membri della Bajuvaria do, con tutto il cuore, la mia benedizione apostolica.

 

© Copyright 1990 - Libreria Editrice Vaticana

 

top