The Holy See
back up
Search
riga

VIAGGIO APOSTOLICO IN MESSICO E A CURAÇAO

RADIOMESSAGGIO DI GIOVANNI PAOLO II
AI FEDELI DELLO YUCATAN

Domenica, 13 maggio 1990

 

Con grande gioia desidero rivolgere il mio più cordiale saluto a tutti gli amatissimi figli e figlie dello Yucatàn, nel contesto della mia indimenticabile visita pastorale in Messico, che ora si conclude.

Avrei desiderato che il mio itinerario all’interno di questa grande nazione, che Dio ha benedetto con tanti doni e con la particolare protezione della Santissima Vergine, comprendesse anche la penisola dello Yucatàn. Siccome non è stato possibile, voglio ora far pervenire a tutti i cari fedeli, ai loro sacerdoti, religiosi e religiose, e all’arcivescovo, la più fervida espressione del mio affetto nel Signore.

Voglia Dio che gli abitanti di questa nobile terra che è stata, ed è, culla della gloriosa civiltà Maya, che si vide onorata dalla celebrazione dell’Eucaristia agli albori dell’arrivo del Vangelo in Messico, siano sempre fedeli ai loro valori cristiani, e che questi possano infondere in loro rinnovate energie per avanzare nel progresso spirituale e materiale di tutta questa cara archidiocesi.

Mentre vi incoraggio a dare testimonianza dell’amore a Gesù Cristo, vivendo come fratelli nell’unità della Chiesa, vi affido alla materna protezione di Nostra Signora di Guadalupe, Regina e Patrona di tutti i messicani.

Vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

 

© Copyright 1990 -  Libreria Editrice Vaticana

 

top